Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 24 Aprile 2019, ore 04.11
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Borse europee toniche al giro di boa

Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,47% a 21.158 punti

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Bilancio positivo per i mercati finanziari del Vecchio Continente, dopo una partenza un po' in sordina. Gli acquisti diffusi interessano anche il FTSE MIB, che si muove sulla stessa onda rialzista degli altri listini di Eurolandia.

Nessuna variazione significativa per l'Euro / Dollaro USA, che scambia sui valori della vigilia a 1,131. Prevale la cautela sull'oro, che continua la seduta con un leggero calo dello 0,52%. Pioggia di acquisti sul petrolio (Light Sweet Crude Oil), che mostra un guadagno dell'1,75%.

Retrocede di poco lo spread, che raggiunge quota +248 punti base, mostrando un piccolo calo di 4 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta al 2,47%.

Tra le principali Borse europee tonica Francoforte, che registra una plusvalenza dello 0,38%, guadagno moderato per Londra, che avanza dello 0,22%, bene Parigi che evidenzia un bel vantaggio dello 0,83%.

Lieve aumento per la Borsa Milanese, con il FTSE MIB che sale dello 0,47% a 21.158 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 23.176 punti. Poco sopra la parità il FTSE Italia Mid Cap (+0,56%), come il FTSE Italia Star (0,4%).

In luce sul listino milanese i comparti viaggi e intrattenimento (+1,29%), beni per la casa (+1,04%) e utility (+0,96%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, incandescente Saipem, che vanta un incisivo incremento del 2,57% grazie alla promozione di Goldman Sachs.

In primo piano Leonardo, che mostra un forte aumento del 2,13%.

In luce Mediobanca, con un ampio progresso dell'1,90%.

Andamento positivo per Hera, che avanza di un discreto +1,72%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su BPER, che ottiene -1,24%.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Falck Renewables (+4,79%), Anima Holding (+2,98%) su un'eventuale operazione di aggregazione con Arca, ERG (+2,89%) e Salini Impregilo (+2,65%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su CIR, che prosegue le contrattazioni a -1,54%.

Soffre Mondadori, che evidenzia una perdita dell'1,12%.

Pensosa Gima TT, con un calo frazionale dello 0,97%.

Tentenna Maire Tecnimont, con un modesto ribasso dello 0,76%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.