Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 23 Maggio 2019, ore 17.12
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Scivola Piazza Affari assieme alle altre Borse europee

I listini del Vecchio Continente soffrono dell'intensificarsi delle tensioni tra Stati Uniti e Cina e dello stallo che stanno vivendo le trattative tra Tory e Labour per la questione Brexit

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Confermano il trend negativo sia per Piazza Affari sia per le altre borse europee nell'ultima seduta della settimana che soffrono dell'intensificarsi delle tensioni tra Stati Uniti e Cina e dello stallo che stanno vivendo le trattative tra Tory e Labour per la questione Brexit. Oltre a questo fattore, oggi giornata di scadenze tecniche: arrivati a termine i contratti di opzione sulle azioni e sugli indici di maggio 2019.

L'Euro / Dollaro USA mantiene la posizione sostanzialmente stabile su 1,116. L'Oro è sostanzialmente stabile su 1.286,7 dollari l'oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) continua gli scambi, con un aumento dell'1,37%, a 62,87 dollari per barile.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +274 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,63%.

Tra gli indici di Eurolandia Francoforte scende dell'1,08%, tentenna Londra, che cede lo 0,50%, e sostanzialmente debole Parigi, che registra una flessione dello 0,68%.

A Milano, si muove sotto la parità il FTSE MIB, che scende a 21.024 punti, con uno scarto percentuale dello 0,61%; sulla stessa linea, cede alle vendite il FTSE Italia All-Share, che retrocede a 22.949 punti. Consolida i livelli della vigilia il FTSE Italia Mid Cap (-0,11%); in frazionale calo il FTSE Italia Star (-0,39%).

Buona la performance a Milano dei comparti chimico (+2,05%), viaggi e intrattenimento (+1,43%) e costruzioni (+0,61%).

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori tecnologia (-1,39%), automotive (-1,28%) e sanitario (-1,22%).

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, buoni spunti su Juventus, che mostra un ampio vantaggio dell'1,80%.

Bilancio positivo per Buzzi Unicem, che vanta un progresso dello 0,70%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Amplifon, che ottiene -3,00%.

Tonfo di Unipol, che mostra una caduta del 2,74%.

Calo deciso per CNH Industrial, che segna un -2,08%.

Sotto pressione UBI Banca, con un forte ribasso dell'1,91%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, SOL (+2,61%), Sias (+2,34%), ASTM (+2,18%) e FILA (+1,76%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Biesse, che prosegue le contrattazioni a -2,51%.

Lettera su Banca Ifis, che registra un importante calo del 2,26%.

Affonda Fincantieri, con un ribasso del 2,22%.

Soffre ERG, che evidenzia una perdita dell'1,88%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.