Facebook Pixel
Milano 17:35
34.467,67 +0,02%
Nasdaq 19:47
18.699,82 -0,03%
Dow Jones 19:47
39.176,43 -1,25%
Londra 17:35
8.339,23 -0,37%
Francoforte 17:35
18.691,32 +0,06%

Borse europee toniche nonostante le tensioni geopolitiche

Commento, Finanza, Spread
Borse europee toniche nonostante le tensioni geopolitiche
(Teleborsa) - Chiusura positiva per le Borse europee, Piazza Affari compresa, che però rallentano sul finale di seduta rispetto all'andamento brillante della mattinata. Gli investitori non sembrano troppo preoccupati dalle tensioni geopolitiche in Medio Oriente dopo l'attacco iraniano a Israele, con l'idea che ci sarà una reazione composta, così come sollecitato dalla comunità internazionale.

Sul fronte macroeconomico, stamattina è emerso che nell'Eurozona a febbraio la produzione industriale è cresciuta di +0,8% m/m, in linea con le attese, dopo la flessione di -0,3% di gennaio.

Seduta in frazionale ribasso per l'Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,31%. L'Oro mostra un timido guadagno, con un progresso dello 0,23%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde l'1,19% e continua a trattare a 84,64 dollari per barile.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a +140 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 3,82%.

Tra i listini europei performance modesta per Francoforte, che mostra un moderato rialzo dello 0,53%, discesa modesta per Londra, che cede un piccolo -0,45%, e resistente Parigi, che segna un piccolo aumento dello 0,43%.

Seduta in lieve rialzo per Piazza Affari, con il FTSE MIB, che termina a 33.954 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share procede a piccoli passi, avanzando a 36.111 punti. Guadagni frazionali per il FTSE Italia Mid Cap (+0,21%); sulla parità il FTSE Italia Star (-0,11%).

Il controvalore del 15/04/2024 degli scambi in Borsa di Milano resta attorno ai livelli della vigilia: dai dati di chiusura, risulta infatti che il controvalore totale è stato pari a 2,55 miliardi di euro, con una variazione dell'1,92%, rispetto ai precedenti 2,6 miliardi.

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, decolla Prysmian, con un importante progresso del 4,49%. Sostenuta Stellantis, con un discreto guadagno del 2,50%. Buoni spunti su Leonardo, che mostra un ampio vantaggio del 2,31%. Ben impostata Brunello Cucinelli, che mostra un incremento dell'1,72%.

Le peggiori performance, invece, si sono registrate su Amplifon, che ha chiuso a -1,81%. Si concentrano le vendite su ERG, che soffre un calo dell'1,65%. Vendite su Tenaris, che registra un ribasso dell'1,52%. Pensosa Terna, con un calo frazionale dell'1,39%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Rai Way (+3,35%), El.En (+3,33%), Technoprobe (+3,19%) e SAES Getters (+1,79%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su GVS, che ha terminato le contrattazioni a -3,69%. Seduta negativa per Pharmanutra, che mostra una perdita del 2,91%. Sotto pressione D'Amico, che accusa un calo del 2,91%. Scivola Ferretti, con un netto svantaggio del 2,62%.
Condividi
```