Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 25 Agosto 2019, ore 00.45
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Fincantieri, Bono: "Ci serviranno 5-6mila lavoratori, non so dove trovarli"

"Sembra che giovani abbiano perso voglia di lavorare, si accontentano di fare i rider a 500 euro al mese”, ha detto l'AD nel corso di una tavola rotonda alla conferenza di organizzazione della Cisl.

Economia ·
(Teleborsa) - Una questione di cui si dibatte molto che assume i contorni del paradosso. Il lavoro c'è, mancano i lavoratori.

"Nei prossimi due o tre anni avremo bisogno di 5-6 mila lavoratori ma non so dove andarli a trovare. Carpentieri, saldatori… Abbiamo lavoro per 10 anni e cresciamo ad un ritmo del 10% ma sembra che i giovani abbiano perso la voglia di lavorare. Il lavoro è dignità, se uno si accontenta di fare il rider a 500-600 euro… Da noi un lavoratore medio prende 1600 euro. Allora se uno volesse guardare al futuro non si accontenterebbe di fare il rider, anche perché non è che fare il rider è meno faticoso di fare il saldatore. Purtroppo mi sembra che abbiamo su questo cambiato cultura". Queste le frasi pronunciate dall'Ad di Financantieri Giuseppe Bono nel corso di una tavola rotonda dedicata al lavoro che cambia alla conferenza di organizzazione della Cisl.

"Sento parlare tanto di lavoro , crescita, infrastrutture, porti, autostrade e aeroporti... e penso che noi fra un pò di tempo avremo più università che laureati, più porti che navi, più aeroporti che passeggeri", ha proseguito Bono. "Questi sono gli sprechi del paese: vogliamo tutto ma vogliamo che lo facciano gli altri".

Pronta la replica del Ministro del Lavoro e vicepremier Luigi Di Maio: "le nuove politiche per il lavoro che stiamo costruendo andranno proprio nella direzione di colmare il gap tra domanda e offerta di lavoro" e "siamo pronti con l’Agenzia Nazionale delle Politiche Attive a dare supporto a Fincantieri nel formare le maestranze di cui ha bisogno".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.