Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 23 Settembre 2019, ore 19.22
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Cembre, nel semestre fatturato consolidato in crescita

Nei primi 6 mesi calano le vendite in Italia (-1,8%) mentre cresce il fatturato estero (+9,9%)

Finanza ·
(Teleborsa) - Risultati positivi per Cembre nei primi sei mesi del 2019. Il Gruppo ha evidenziato ricavi delle vendite consolidati pari a 76,9 milioni
di euro, in crescita del 4,9% rispetto ai 73,3 milioni di euro del primo semestre 2018, grazie al positivo contributo del consolidamento di IKUMA KG, acquisita con effetto dal primo maggio 2018, senza il cui apporto l’incremento delle vendite consolidate del primo semestre 2019 sarebbe stato pari allo 1,5 per cento. I dati al 31 agosto 2019 evidenziano ricavi consolidati progressivi in crescita del 3,8%, senza il consolidamento di IKUMA KG la crescita organica sarebbe stata pari all’1,6 per cento.

Il risultato operativo lordo consolidato (EBITDA) del primo semestre 2019, pari a 20,9 milioni di euro, corrispondenti al 27,2% dei ricavi delle vendite, è salito del 10,9% rispetto a quello del primo semestre 2018, pari a 18,9 milioni di euro, corrispondenti al 25,7% dei ricavi delle vendite.

L’utile netto di periodo del Gruppo che progetta, produce e distribuisce connettori elettrici ed accessori per cavo, è stato di 12,4 milioni di euro, in crescita del 5,8%, rispetto agli 11,7 milioni di euro dello stesso periodo dello scorso anno. L’incidenza percentuale dell’utile netto sul fatturato rappresenta quindi il 16,1% delle vendite, contro il 16,0% del primo semestre 2018.

La posizione finanziaria netta consolidata, passata da un saldo positivo di 7,5 milioni di euro al 31 dicembre 2018 ad un valore negativo di 4,7 milioni di euro al 30 giugno 2019, sconta gli effetti dell’applicazione del nuovo principio contabile internazionale IFRS 16, che ha comportato l’iscrizione tra le passività finanziarie non correnti di 5,0 milioni di euro e tra le passività finanziarie correnti di 1,3 milioni di euro, quali passività per beni in leasing, nonché il pagamento di dividendi per 15 milioni di euro da parte della Capogruppo e investimenti in immobilizzazioni per 5,8 milioni di euro. Al 30 giugno 2018, la posizione finanziaria netta era positiva per 4,0 milioni di euro. Si segnala che, al netto degli effetti dell’applicazione del nuovo principio contabile internazionale IFRS 16, la posizione finanziaria al 30 giugno 2019 sarebbe stata positiva e pari a 1,6 milioni di euro.

Gli investimenti effettuati nel periodo ammontano a 5,8 milioni di euro, principalmente in impianti e macchinari, a fronte di investimenti nello stesso periodo del 2018 pari a 7,4 milioni di euro.

"Nonostante la situazione di incertezza a livello globale, il Gruppo Cembre si attende una lieve crescita rispetto all’esercizio 2018", ha dichiarato l’AD di Cembre, Giovanni Rosani.

Positivo il titolo a Piazza Affari: +1,19%.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.