Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 22 Febbraio 2020, ore 00.50
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Scuola, sostegno: nell'anno scolastico 2020/21 cambierà poco, 80 mila posti ancora a supplenza

Pacifico si appella al premier Conte: "Trasformiamo tutto l'organico di fatto in organico di diritto per risparmiare anche i risarcimenti scaturiti dal contenzioso"

Economia, Scuola ·
(Teleborsa) - Per il sostegno agli alunni disabili, il nuovo anno si apre con qualche prospettiva in più rispetto a come era finito. Ma la soluzione ai problemi cronici di mancata copertura del 40% delle cattedre e della mancanza di continuità didattica rimane lontana.

A lanciare l'allarme è l'Anief che ricorda come l'aumento di 1.090 posti in legge di Bilancio soltanto sia dovuto grazie alle sentenze ottenute dai legali della sigla sindacale guidata da Marcello Pacifico nella campagna #nonunoradimeno.

Alle 73.000 cattedre vacanti quest’anno assegnate in deroga se ne aggiungeranno altre, ma i bisogni scaturiti dalle certificazioni saranno sempre traditi per ragioni finanziarie.

Pacifico si appella al premier Conte: "Trasformiamo tutto l'organico di fatto in organico di diritto per risparmiare anche i risarcimenti scaturiti dal contenzioso".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.