Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 28 Marzo 2020, ore 13.51
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Ospedaletto Lodigiano, "svio" Frecciarossa 1000 MI-SA: 2 morti e 27 feriti

L'incidente alle 5,30 di questa mattina. Vittime i 2 macchinisti. Il cordoglio del Gruppo FS

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - E' di 2 morti e 27 feriti, di cui 2 in codice giallo, il bilancio del deragliamento in località Ospedaletto Lodigiano, zona di Casalpusterlengo, che ha coinvolto intorno all 5,30 di oggi 6 febbraio un Frecciarossa 1000 di Trenitalia in servizio da Milano a Salerno. Le vittime sono i 2 macchinisti del convoglio. Tutti i feriti, di cui nessuno in pericolo di vita, sono ricoverati in codice giallo e verde nell'ospedale di Lodi.

Ancora nessuna ipotesi sulle cause dell'incidente, il primo accaduto dopo poco più di 10 anni di Alta Velocità ferroviaria in Italia. Durante la notte ci sarebbero stati interventi di manutenzione sulla linea, in ogni caso operazioni di routine per garantire la sicurezza della linea che avvengono sempre di notte quando per diverse ore non c'è traffico di Frecciarossa e Italo.

Il Prefetto di Lodi, Marcello Cardone, intervenendo telefonicamente in diretta durante la trasmissione televisiva Agorà su Rai Tre, ha dichiarato che al momento "non è possibile alcun tipo di considerazione né di valutazione sulle cause dell'incidente" e che i Vigili del Fuoco sono intervenuti dopo pochi minuti dal deragliamento, assieme a mezzi di soccorso e Polfer. La Procura di Lodi ha disposto il sequestro dell'area interessata aprendo un'inchiesta sull'accaduto. A Ospedaletto lodigiano sono attesi la Ministra dell'interno Paola De Micheli e il Governatore della Lombardia Attilio Fontana.

Il Frecciarossa 1000 numero 9595 formato da 8 carrozze, primo treno del mattino in direzione Sud, era partito da Milano Centrale alle 5,10. Dopo una breve sosta alle 5,20 a Rogoredo, aveva ripreso la corsa. L'ultima rilevazione visibile sull'App di Trenitalia che indica la marcia dei treni è delle 5,30, effettuata al passaggio del PM (Posto di Movimento) di Livraga, località di servizio che espleta solo operazioni connesse alla circolazione dei treni e che non effettua servizio viaggiatori e merci. A bordo 28 passeggeri, oltre a macchinisti e personale di servizio. Qualche attimo dopo le 5,30 lo "svio", in gergo tecnico il deragliamento. La prima carrozza dell'ETR è uscita dai binari staccandosi dal resto convoglio, proseguendo affiancata sulla massicciata accanto al resto del treno centrando, un edificio di servizio e ribaltandosi. A bordo della prima carrozza un solo passeggero, ricoverato in codice giallo all'ospedale.

La circolazione sulla linea AV Milano-Bologna è sospesa e i treni, con tempi di percorrenza maggiori, sono dirottati sulla linea convenzionale, rientrando (e uscendo) all'interconnessione di Piacenza. Il Gruppo FS Italiane, attraverso un comunicato, ha espresso anche a nome di tutti i ferrovieri profondo cordoglio per il decesso dei due colleghi macchinisti del treno alta velocità 9595 Milano – Salerno.




Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.