Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 28 Marzo 2020, ore 13.52
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Commercio dettaglio in leggera ripresa nel 2019

Economia, Macroeconomia ·
(Teleborsa) - Nel 2019 il commercio ha registrato una leggera accelerazione. Secondo l'ultmo rapporto Istat, le vendite al dettaglio sono salite dello 0,8%, in accelerazione rispetto all'anno precedente, con dinamiche piuttosto diversificate tra le varie forme distributive. In particolare, mentre per la grande distribuzione si registra una crescita annua dell’1,4%, le vendite dei piccoli negozi risultano in flessione per il terzo anno consecutivo (-0,7%).

In significativo aumento il commercio elettronico (+18,4%), che vede un’accelerazione rispetto alla crescita registrata nel 2018. Tra gli esercizi non specializzati a prevalenza alimentare della grande distribuzione, sono ancora i Discount a registrare la variazione più rilevante (+4,5%).

Sempre l'Istat rileva che, a dicembre 2019, le vendite al dettaglio hanno registrato un aumento congiunturale dello 0,5% in valore e in volume. La variazione positiva riguarda i beni non alimentari (+0,8% in valore e +0,9% in volume) mentre le vendite dei beni alimentari sono in lieve calo sia in valore sia in volume (-0,1%).

Nel quarto trimestre 2019, le vendite al dettaglio sono stazionarie in termini congiunturali in valore e in lieve aumento in volume (+0,1%). La medesima dinamica caratterizza la componente alimentare, mentre i beni non alimentari registrano una variazione positiva sia in valore sia in volume (rispettivamente +0,1% e +0,2%).

Su base tendenziale si registra una crescita complessiva dello 0,9% in valore e dello 0,6% in volume. Aumentano le vendite dei beni non alimentari (+1,4% in valore e +1,6% in volume) mentre le vendite dei beni alimentari restano invariate in valore e sono in calo in volume (-0,9%). Rispetto a dicembre 2018, il valore delle vendite al dettaglio aumenta dello 0,1% per la grande distribuzione e diminuisce dello 0,9% per i piccoli esercenti. Sempre in forte crescita il commercio elettronico (+38,3%).

Per quanto riguarda i beni non alimentari, si registrano variazioni tendenziali eterogenee tra i gruppi di prodotti. Gli aumenti maggiori riguardano Dotazioni per l’informatica, telecomunicazioni, telefonia (+6,6%) e Calzature, articoli in cuoio e da viaggio (+6,1%). Le flessioni più marcate si evidenziano, invece, per i Prodotti farmaceutici (-2,5%) e Cartoleria, libri, giornali e riviste (-1,9%). In particolar modo, considerando il complesso del 2019, quest’ultimo gruppo di prodotti registra la diminuzione più elevata (-1,5%).


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.