Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 18 Febbraio 2020, ore 21.24
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

IEG, Palacongressi di Rimini si apre ad arte e design

Installati due lavori della nota artista Maria Luisa Tadei nella location congressuale di Italian Exhibition Group

Cultura, Economia ·
(Teleborsa) - Creatività, talento, ingegno, bellezza, modernità. In una parola, arte. Il simbolo dell’infinito da un lato, una figura dall’anima femminile dall’altro. Sono firmate Maria Luisa Tadei - artista riminese, ma di fama internazionale formatasi tra Bologna, Düsseldorf e Londra - le due sculture che da ieri impreziosiscono gli spazi del Palacongressi di Rimini, grazie ad un accordo tra la divisione Event&Conference Division di Italian Exhibition Group e l’artista contemporanea, nota sia in Italia che all’estero. Una delle sue opere è stata recentemente esposta fuori dagli uffici del Times di Londra e due suoi lavori sono attualmente al prestigioso Yorkshire Sculpture Park, nel nord dell’Inghilterra.


“Si è spesso parlato di unire la bellezza del Palacongressi a quella di opere d’arte moderna e contemporanea, – spiega la direttrice della divisione Event&Conference Division di IEG, Stefania Agostini - un’associazione tra il nostro brand e l’ingegno creativo che IEG ha sempre condiviso. Un’aspirazione che doveva però conciliarsi con la nostra attività, in cui l’esposizione dell’opera trovasse la sua giusta valorizzazione senza porre vincoli all’organizzazione degli eventi. La proposta di ospitare le opere si è presentata subito perfetta perché ha messo d’accordo le esigenze di tutti e soprattutto dimostra la ripetibilità di questa iniziativa. Inoltre, può rappresentare anche un’interessante vetrina per far conoscere la nostra struttura alle aziende legate all’arte, al design, alla progettazione”.

L’occasione propizia si è concretizzata grazie alla disponibilità, oltre che dell’artista, del curatore delle sue opere, Matteo Sormani, noto esperto e direttore dello Spazio Augeo di Rimini. L’accordo prevede l’installazione, per un anno, delle due opere di Maria Luisa Tadei negli spazi del Palacongressi riminese, icona che spicca nel paesaggio cittadino con la sua architettura moderna, contribuendo a connotare ormai da quasi un decennio in maniera inconfondibile e unica il profilo urbano contemporaneo di Rimini.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.