Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 9 Aprile 2020, ore 04.08
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Coronavirus, Gentiloni: "Impossibile rapida ripresa"

"Non dobbiamo solo rassicurare i mercati, ma dare alla UE la forza di rilanciare l'economia", ha detto il Commissario agli Affari economici

Economia ·
(Teleborsa) - "L'idea di una recessione a forma di V (un crollo del PIL seguito da una ripresa rapida contrapposto allo scenario a forma di U, dove la ripresa è invece più lunga e faticosa, ndr) nel primo semestre del 2020 è ora completamente impossibile. Non abbiamo analisi precedenti sull'impatto di un così ampio lockdown nelle grandi economie". Lo ha detto, senza troppi giri di parole, il Commissario agli Affari economici dell'UE, Paolo Gentiloni, al Financial Times.

"Non dobbiamo solo rassicurare i mercati, ma dare alla Ue la forza di rilanciare l'economia", ha aggiunto.

Nelle scorse ore, intanto, la tedesca Isabel Schnabel, membro del Comitato esecutivo della Bce in una intervista alla edizione domenicale della Frankfurter Allgemeine Zeitung ha voluto sottolineare che gli interventi decisi dalla BCE per affrontare l’emergenza coronavirus "naturalmente non sono" un piano di soccorso, pensato per l'Italia, che "non ha perso l'accesso ai mercati dei capitali".

L'economista ricorda come "la preoccupazione sia stata piuttosto quella di spirali di prezzi che si autoalimentavano", portando a un crollo di valore dei titoli di Stato.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.