Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 1 Aprile 2020, ore 13.20
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Aeroporti di Puglia respinge accuse FdI di co-marketing con vettori aerei

Precisazioni su dichiarazioni "Imprecise" di alcuni consiglieri regionali di opposizione che avevano lamentato la destinazione di risorse finanziarie ai danni del turismo

Economia, Salute e benessere, Trasporti ·
(Teleborsa) - Co-marketing con vettori aerei da parte della società di gestione dei quattro aeroporti della Regione Puglia sotto accusa da parte dei consiglieri regionali di Fratelli d'Italia con l'invito ad AdP di "destinare le risorse finanziarie a promozione e sostegno del comparto turistico pugliese anzichè alle compagnie aeree che operano nella Regione. Contestazione respinta da Aeroporti di Puglia che ricorda come il contributo pubblico precedentemente erogato dalla Regione Puglia sia cessato già nel 2019.

Decisione questa di grande importanza, sottolinea AdP, assunta dalla Regione Puglia e dalla governance della società di gestione aeroportuale degli scali di Bari, Brindisi, Foggia e Grottaglie (TA) che ha inteso dotarsi a tal fine di una propria dotazione finanziaria confidando nelle bontà delle proprie strategie e nelle capacità del proprio personale. Capacità che anche in questi giorni estremamente duri di emergenza Covid-19 sta dando prova, d'intesa con le Organizzazioni sindacali, di grande abnegazione e senso di responsabilità.

Spiace constatare invece, osserva AdP, che a fronte di tanta responsabilità ci si lasci andare a polemiche delle quali, in questo difficile momento, non se ne avverte il bisogno. Al termine di questa emergenza, che ci auguriamo possa terminare al più presto, tutta la struttura di Aeroporti di Puglia moltiplicherà gli sforzi e intensificherà i contatti con i vettori affinché in tempi rapidi la rete aeroportuale regionale possa tornare a essere motore per il rilancio dell’industria del turismo pugliese.

Nel frattempo Aeroporti di Puglia continua ad operare con grande impegno, contribuendo a importanti missioni di solidarietà per arginare l’emergenza Coronavirus, come l’arrivo di 200mila mascherine dalla Cina in favore del personale sanitario pugliese e le decine di container partite alla volta del Lussemburgo, attraverso un’operazione NATO, per la realizzazione di un ospedale da campo. Operazioni che in questi giorni hanno interessato l’aeroporto "Karol Wojtyla" di Bari-Palese, unico scalo pugliese al momento operativo per Decreto ministeriale.

A tal proposito Aeroporti di Puglia comunica che a seguito di nota ENAC lo stop temporaneo dell'attività dello scalo aereo di Brindisi è prorogato al 3 aprile 2020.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.