Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 4 Aprile 2020, ore 03.55
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Airbus, completata con successo messa in orbita satellite Cheops

Ha il compito di analizzare gli esopianeti che orbitano attorno a stelle vicine

Economia, Spazio ·
(Teleborsa) - La conferma è giunta dall'Esa. Airbus ha ricevuto la conferma dall'Agenzia Spaziale Europea della messa in orbita con successo del satellite Cheops. Fase critica eseguita da Airbus in Spagna con il supporto dell'Instrument Team (Università di Berna), del Mission Operation Center, del Science Operation Center (Università di Ginevra) e appunto dell'Esa.

La fase di messa in orbita è cominciata il 7 gennaio scorso e negli ultimi due mesi e mezzo Airbus ha effettuato le operazioni per verificare le prestazioni del satellite (piattaforma e strumentazione), il segmento di terra e il pacchetto scientifico. Durante questo periodo l'obiettivo principale era quello di consolidare la documentazione, i processi e le procedure da utilizzare durante la fase operativa.

"La consegna in orbita del satellite Cheops è il culmine della partecipazione di Airbus al programma - ha dichiarato Fernando Varela, head of Space Systems in Spagna - e questa è la prima missione esoplanetaria europea e la prima missione ESA costruita da Airbus in Spagna. La professionalità dei team tecnici e di ingegneria di Airbus è stata la chiave di questo successo".

Cheops è il primo satellite nel programma di missioni Fast Track dell'Esa le cui caratteristiche principali sono basso costo e budget impegnativo. Cheops analizzerà gli esopianeti che orbitano attorno alle stelle vicine, osservando i pianeti noti con dimensioni tra quelle della Terra e di Nettuno, misurando con precisione il loro raggio per determinare la loro densità e capire la loro composizione.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.