Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Venerdì 5 Giugno 2020, ore 02.36
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Autotrasporto, ANAS e CRI siglano protocollo d'intesa per la sicurezza

Attiva da ieri l'iniziativa "Save the Trucker" per il contenimento della diffusione del Covid-19

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Incrementare la sicurezza di chi viaggia per trasportare le merci. Questo l'obiettivo del nuovo protocollo d'intesa siglato da Anas (Gruppo FS Italiane) e Croce Rossa Italiana in collaborazione con l'Albo degli Autotrasportatori. Redatto nell'ambito della Strategia di Sostenibilità del Gruppo FS il documento – sottolinea Anas in una nota – "accende un faro sulle iniziative da mettere in campo per potenziare la sicurezza di chi percorre le strade Anas".

Il protocollo intesa – spiega la nota – pone le basi per un'ampia collaborazione tra Anas e Croce Rossa Italiana che prevede diverse iniziative in favore dei viaggiatori. La prima, operativa già da ieri sul Grande Raccordo Anulare, è "Save the Trucker", un progetto interamente dedicato agli autotrasportatori, categoria in prima linea durante l'emergenza sanitaria Covid-19. L'iniziativa si svolgerà, da oggi e fino al 21 giugno 2020, in orari specifici dal lunedì al venerdì, oltre che sul GRA, anche sulla A2 "Autostrada del Mediterraneo" e sulla strada statale E45/3bis "Tiberina". Lungo questi tracciati sono state istituite, presso alcune aree di servizio e ristoro selezionate tra quelle presenti sulla rete Anas, alcuni punti informativo-sanitari dove i volontari della Croce Rossa Italiana saranno a disposizione degli operatori dell'autotrasporto per effettuare lo screening di temperatura, la consegna gratuita di confezioni di gel disinfettante, la distribuzione gratuita dei DPI, i dispositivi di protezione individuale (come mascherine e guanti di lattice) e per fornire tutte le informazioni relative al Covid-19.

"Save the Trucker – ha dichiarato l'amministratore delegato di Anas Massimo Simonini – è un'iniziativa di Anas e Croce Rossa Italiana a tutela degli autotrasportatori per il contenimento della diffusione del Covid-19. In questi tempi difficili gli autotrasportatori non si sono mai fermati, garantendo il continuo rifornimento di merci e beni essenziali. Questo ha permesso a tutti noi, durante l'emergenza sanitaria, di restare a casa. L'accordo vuole essere uno strumento a supporto di questi lavoratori, che sono l'asse portante del nostro Paese, fornendo loro gli adeguati dispositivi di protezione individuali, a partire dalle mascherine".

"Croce Rossa – ha dichiarato il segretario generale di Cri Flavio Ronzi – è impegnata da sempre in attività volte a promuovere e a potenziare misure di sicurezza per i singoli e per la collettività. Questo accordo con Anas è un punto di partenza molto significativo che pone al centro dell'attenzione la sicurezza di chi viaggia, soprattutto di chi lo fa per lavoro, in un momento in cui le attività economiche e produttive necessitano di interventi che ne favoriscano la ripresa".

"Una delle priorità dell'Albo è la sicurezza degli autotrasportatori, sicurezza che passa anche attraverso attività come questa – ha commentato la presidente del Comitato Centrale dell'Albo degli Autotrasportatori, Maria Teresa Di Matteo –. Lavorare in piena sicurezza è fondamentale, ora ancora di più. Per questo il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti già nei primi giorni dell'emergenza ha messo a punto un Protocollo, siglato da tutte le associazioni di categoria e dalle rappresentanze sindacali, contenente i comportamenti e le attività da mettere in campo per coniugare la sicurezza dei lavoratori con la necessità di proseguire questa attività lavorativa così fondamentale per il Paese".

Nell'ambito del protocollo d'intesa Anas e Cri – spiega la nota – stanno già lavorando alla messa a punto di altre iniziative dedicate ad un pubblico più vasto.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.