Giovedì 16 Luglio 2020, ore 19.50
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Scuola, protesta multiservizi in Campidoglio. Venerdì nuovo incontro

Oltre 2mila lavoratori delle mense scolastiche senza reddito da mesi. Gaetani: "Raggi prenda posizione"

Economia, Scuola ·
(Teleborsa) - Dopo che il confronto di martedì scorso tra i sindacati e l'amministrazione capitolina non ha portato a nessun risultato, ieri i lavoratori delle mense scolastiche, rimasti senza lavoro a causa dello stop imposto dall'emergenza Covid-19, sono scesi in piazza davanti alla sede del Campidoglio per protestare. "Lavoro subito o presidio a oltranza finché non avremo la rassicurazione di poter tornare alle nostre mansioni immediatamente. Oltre duemila lavoratori non hanno più reddito da due mesi la sindaca Raggi deve prendere posizione", ha affermato il presidente del comitato lavoratori Roma Multiservizi, Franco Gaetani, durante la manifestazione.

Sostegno ai lavoratori è arrivato dal Pd. "Esprimiamo loro tutta la nostra solidarietà e sostegno. Sono persone rimaste senza stipendio, con prospettive incerte e con famiglia spesso monoreddito. Va fatto tutto il possibile per trovare delle soluzioni per sostenere questi lavoratori e le loro famiglie. Abbiamo presentato degli atti con l'auspicio che giunta e maggioranza capitolina siano consapevoli della necessità di adottare provvedimenti per riaprire i servizi educativi sin dal periodo estivo", hanno affermato in una nota il capogruppo del Pd capitolino Giulio Pelonzi e la consigliera dem Valeria Baglio.

In seguito alla protesta Roma Capitale ha fatto sapere che convocherà per venerdì 29 maggio un nuovo incontro con i rappresentanti dei lavoratori di Roma Multiservizi e degli operatori delle mense scolastiche. Al centro del tavolo con i delegati sindacali ci sarà un pacchetto di misure che il Comune sta mettendo a punto per garantire, nel rispetto delle norme vigenti, la massima tutela dei posti di lavoro e dei livelli salariali. "In particolare, – spiega il Comune di Roma – si lavorerà all'ipotesi di garantire la ripresa di alcune attività in cui erano impegnati i lavoratori, come la pulizia e la piccola manutenzione degli istituti scolastici, e comunque assicurare la continuità nell'accesso agli ammortizzatori sociali. Per quanto riguarda in particolare Roma Multiservizi, dopo l'espletamento della gara a doppio oggetto sta andando avanti l'iter per la costituzione della nuova società a capitale misto pubblico-privato, controllata direttamente dal Campidoglio con il 51%, per la gestione dei servizi di interesse generale svolti in particolare negli istituti scolastici di Roma: pulizia nei nidi e nelle scuole dell'infanzia comunali, manutenzione del verde e attività di accoglienza e sorveglianza. Questa soluzione – conclude la nota – consente la massima salvaguardia dei livelli occupazionali, un controllo più stringente sull'attività dell'azienda (oggi controllata al 51% da Ama) e sull'efficienza dei servizi rispetto alle risorse stanziate".


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.