Sabato 15 Maggio 2021, ore 16.15
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

BCE, Lagarde: "Senza PEPP crisi con conseguenze devastanti per società"

Finanza ·
(Teleborsa) - "Il PEPP è stato e rimane al centro della nostra risposta politica alla crisi" e senza di esso "la zona euro avrebbe presumibilmente vissuto una grave crisi economica e finanziaria con conseguenze devastanti per la società nel suo insieme", ha affermato la presidente della BCE, Christine Lagarde, in un post sul blog dell'istituzione in cui ha riflettuto sulla risposta dell'Eurosistema alla crisi da coronavirus.

Il PEPP (Pandemic Emergency Purchase Programme) è uno strumento temporaneo di acquisto titoli pensato dalla BCE per arginare il crollo economico determinato dal coronavirus. Da quando è stato lanciato – a marzo 2020 – il cumulato di titoli ha superato gli 892,6 miliardi di euro.

"La sua flessibilità ci ha permesso di rispondere rapidamente ai ai cambiamenti del panorama finanziario e macroeconomico", ha spiegato Lagarde, facendo anche riferimento alla scelta di incrementare gli acquisti nei prossimi tre mesi. "Sebbene siano stati fatti molti progressi e oggi possiamo vedere la luce in fondo al tunnel, non si può abbassare la guardia - afferma Lagarde - Sulle prospettive di breve termine incombe incertezza, legata alle dinamiche della pandemia e alla velocità delle vaccinazioni. Per questo siamo pronti ad aggiustare tutti i nostri strumenti in modo da assicurare che l'inflazione si muova verso i nostri livelli obiettivo".



Lagarde ha ribadito che il Consiglio direttivo ha deciso di accelerare gli acquisti tramite il PEPP, senza aumentarne la dotazione totale, in risposta all'aumento dei tassi di mercato sui titoli di Stato, dato che "potrebbero innescare inasprimenti non voluti delle condizioni di finanziamento, che l'istituzione vuole invece mantenere molto favorevoli".

La presidente della BCE ha inoltre ricordato che "nei primi mesi del programma, quando la capacità di assunzione del rischio degli investitori privati ??era fortemente limitata, abbiamo anticipato gli acquisti per contribuire a ripristinare condizioni di liquidità ordinate, assorbendo attività a un ritmo ben superiore a 100 miliardi di euro ogni mese".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.