Facebook Pixel
Martedì 7 Dicembre 2021, ore 22.48
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Australia, banca centrale pronta ad agire se lockdown minacciasse crescita

Finanza ·
(Teleborsa) - La banca centrale australiana è pronta ad agire ed anche a fare un passo indietro sul "tapering" nel caso in cui nuovi lockdown dovessero minacciare una battuta d'arresto dell'economia. E' quanto emerge dai verbali dell'incontro di politica monetaria del 3 agosto, pubblicati questa mattina dalla Reserve Bank of Australia.



Nell'ultima riunione i banchieri avevano infatti mantenuto i tassi di interesse al minimo storico dello 0,1% ed il programma di controllo della curva dei rendimenti, preannunciando l'avvio del "tapering" da settembre, con una rimodulazione del piano di acquisti asset da 5 miliardi di dollari a settimana attuali a 4 miliardi di dollari fino a metà novembre.

Ora, la diffusione della variante Delta e la risalita dei contagi in tutto il Paese rischia di raffreddare i programmi della banca centrale, che potrebbe addirittura porre un freno alle decisioni annunciate. Attualmente, le stime del RBA indicano una crescita del PIL australiano del 4% nel 2022 e del 2,5% nel 2023, ma persistono incertezze sulla ripresa legate alla situazione sanitaria ed alle misure di contenimento della pandemia.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.