Facebook Pixel
Giovedì 18 Agosto 2022, ore 19.08
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Scuola, al via iter presentazione domande GPS. Anief annuncia ricorsi

Economia, Scienza e tecnologia ·
(Teleborsa) - Entro la settimana dovrebbe finalmente partire l'iter per la presentazione delle domande telematiche di aggiornamento delle GPS - Graduatorie provinciali per le supplenze, e per le conseguenziali graduatorie d'istituto relative al biennio 2022-24. Almeno un milione di supplenti è in attesa di capire se siano state recepite le indicazioni espresse nei giorni scorsi dal Consiglio superiore della pubblica istruzione e dal Consiglio di Stato. La finestra temporale per l’invio delle istanze on line dovrebbe essere di 20 giorni, ma non si esclude un allungamento a 30 giorni.



Ad essere interessati alle scelte del ministero dell’Istruzione sono circa mezzo milione di precari solo per le GPS e quasi un milione di insegnanti precari se si considerano anche le graduatorie interne agli 8.200 istituti scolastici italiani.

Le GPS saranno utilizzate per il biennio 2022/23 e 2023/24 per l’attribuzione delle supplenze annuali (al 31/08) e di quelle sino al termine delle attività didattiche (al 30/06), se dovessero esserci ancora posti liberi – in quella provincia – dopo le immissioni in ruolo ordinarie da GaE e concorsi. I docenti che si inseriscono nelle GPS devono scegliere un'unica provincia. In fase di presentazione della domanda per il rinnovo o il primo inserimento in GPS, si scelgono anche le scuole nelle cui graduatorie comparire, massimo venti per ogni classe di concorso/posto di insegnamento per cui si è inseriti nelle GPS. Le graduatorie di istituto sono costituite da tre fasce; a) prima fascia per i docenti delle GaE; b) seconda fascia per i docenti inseriti nella prima fascia delle GPS; c) terza fascia per i docenti inseriti nella seconda fascia delle GPS.

Secondo il Cspi bisognerebbe allungare la tempistica per la presentazione delle domande, come pure dovrebbe essere fornita maggiore chiarezza sull'attribuzione degli incarichi, oltre che cancellare le sanzioni per chi rifiuta gli incarichi.

Anief conferma che qualora il testo dell’Ordinanza su Gps e graduatorie d’istituto dovesse contenere tali indicazioni illegittime sarà inevitabile avviare i ricorsi.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.