Facebook Pixel
Venerdì 19 Agosto 2022, ore 18.27
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Fisco, Agenzia Entrate: rimborsi più veloci con digitalizzazione dei servizi

Economia ·
(Teleborsa) - Accelerazione dei rimborsi fiscali, servizi più semplici e più controlli anti frode con particolare attenzione ai bonus fiscali e ai ristori distribuiti durante la pandemia. Sono alcuni delle indicazioni agli uffici contenute in una circolare firmata dal direttore dell'Agenzia, che illustra gli indirizzi operativi nelle diverse aree di attività: servizi, consulenza, prevenzione, contrasto all'evasione, contenzioso. L'azione di promozione dell'adempimento spontaneo, prioritaria per la riduzione del tax gap, spiega l'Agenzia, "sarà intensificata con l'incremento delle lettere di invito a mettersi in regola, che hanno la funzione di segnalare in via bonaria possibili anomalie e consentire ai contribuenti di rimediare a un eventuale errore o dimenticanza tempestivamente e senza aggravi".

Per quanto riguarda la semplificazione dei servizi l'Agenzia delle Entrate punta a "far evolvere sempre più in senso digitale il modello dell'assistenza, offrendo servizi online nuovi o ulteriormente potenziati, in modo da ridurre progressivamente l'esigenza di recarsi presso gli uffici". Per i rimborsi "lo sviluppo dei processi di semplificazione e digitalizzazione contribuirà al taglio dei tempi di erogazione".

L'agenzia rivolgerà "particolare attenzione" alla "lavorazione dei rimborsi richiesti con la presentazione del modello 730, ma anche i rimborsi Iva potranno guadagnare in celerità grazie alla possibilità per l'Agenzia di interrogare direttamente i dati fattura integrati per ottenere la documentazione necessaria alla trattazione della pratica". L'Agenzia darà poi "ulteriore impulso, da una parte, alle comunicazioni per agevolare l'adempimento spontaneo da parte dei contribuenti e, dall'altra, alle attività di controllo".

"Lo sviluppo di analisi del rischio, capacita' di selezione e uso delle banche dati" consentirà all'Agenzia "di indirizzare l'attività sul contrasto dei fenomeni a più elevata pericolosità fiscale". "Particolare attenzione - spiega infine l'Agenzia - sarà rivolta alle frodi, attuate sia attraverso l'utilizzo illegittimo dei crediti d'imposta che l'accesso illegittimo ai contributi a fondo perduto e ai ristori destinati agli operatori colpiti dalle conseguenze economiche della pandemia". L'Agenzia assicura comunque che "ci sarà in ogni caso spazio al dialogo e alle forme di interlocuzione con il contribuente durante tutte le fasi del controllo".



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.