Facebook Pixel
Milano 17:35
34.216 -0,91%
Nasdaq 17:44
19.546 -0,81%
Dow Jones 17:44
40.237 -1,05%
Londra 17:35
8.156 -0,60%
Francoforte 17:35
18.172 -1,00%

Wall Street inizia agosto in ribasso dopo il rally di luglio

Commento, Finanza
Wall Street inizia agosto in ribasso dopo il rally di luglio
(Teleborsa) - Prima seduta di agosto debole per la Borsa di New York, che ha chiuso l'ultima seduta della settimana scorsa e del mese di luglio in rialzo sostenuta da alcune brillanti trimestrali societarie. I tre principali indici azionari hanno messo a segno la performance migliore dal 2020 nel mese di luglio. Oggi la maggior parte dei risultati trimestrali arriva dopo la chiusura del mercato, con gli investitori che guardano alle performance di Devon Energy, Diamondback, Activision Blizzard, CF Industries, Avis.

Occhi puntati sulle ADR di HSBC, dopo che il colosso bancario britannico ha promesso di riportare il proprio dividendo ai livelli pre-pandemia in quanto ha registrato utili del secondo trimestre migliori del previsto.

Continuano ad aumentare le vendite dei principali produttori cinesi di veicoli elettrici (NIO, Xpeng e Li Auto), mentre Alibaba starebbe lavorando per mantenere la sua quotazione alla Borsa di New York insieme alla quotazione di Hong Kong dopo essere stata inserita in una watchlist per il delisting dalle autorità statunitensi.

Sul fronte dell'M&A, Nikola, azienda statunitense che produce veicoli commerciali a basse emissioni, ha stipulato un accordo definitivo per acquisire Romeo Power, fornitore di soluzioni avanzate di elettrificazione per veicoli commerciali. Global Payments, primario operatore di tecnologie di pagamento e soluzioni software, ha raggiunto un accordo per acquisire EVO Payments, fornitore di integrazioni di tecnologie di pagamento e soluzioni di acquiring.

Prevale la cautela a Wall Street, con il Dow Jones che continua la seduta con un leggero calo dello 0,51%, interrompendo la serie di tre rialzi consecutivi, iniziata mercoledì scorso; sulla stessa linea, cede alle vendite l'S&P-500, che retrocede a 4.104 punti. In lieve ribasso il Nasdaq 100 (-0,52%); sulla stessa tendenza, in frazionale calo l'S&P 100 (-0,5%).

Scivolano sul listino americano S&P 500 tutti i settori. Nella parte bassa della classifica dell'S&P 500, sensibili ribassi si manifestano nei comparti energia (-2,82%), finanziario (-1,31%) e telecomunicazioni (-1,12%).

Tra i protagonisti del Dow Jones, Boeing (+5,18%) e Intel (+1,10%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su DOW, che ottiene -2,16%.

Seduta negativa per Caterpillar, che scende del 2,16%.

Sensibili perdite per Chevron, in calo del 2,04%.

Si concentrano le vendite su Salesforce, che soffre un calo dell'1,85%.

Tra i best performers del Nasdaq 100, Tesla Motors (+2,92%), Dexcom (+2,39%), Dollar Tree (+1,15%) e Intel (+1,10%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Pinduoduo Inc Spon Each Rep, che continua la seduta con -4,55%.

In apnea JD.com, che arretra del 4,07%.

Tonfo di NetEase, che mostra una caduta del 3,68%.

Lettera su Baidu, che registra un importante calo del 3,64%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti dei mercati statunitensi:

Lunedì 01/08/2022
15:45 USA: PMI manifatturiero (atteso 52,3 punti; preced. 52,7 punti)
16:00 USA: ISM manifatturiero (atteso 52 punti; preced. 53 punti)

Mercoledì 03/08/2022
15:45 USA: PMI composito (atteso 47,5 punti; preced. 52,3 punti)
15:45 USA: PMI servizi (atteso 47 punti; preced. 52,7 punti)
16:00 USA: ISM non manifatturiero (atteso 53,5 punti; preced. 55,3 punti).
Condividi
```