Facebook Pixel
Mercoledì 30 Novembre 2022, ore 17.17
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Cina, l'inflazione rallenta ad agosto

Frenano i prezzi alla produzione

Economia, Macroeconomia ·
(Teleborsa) - I prezzi al consumo cinesi sono aumentati a un ritmo più lento del previsto, nel mese di agosto, mentre il tasso di inflazione alla produzione ha toccato il minimo da 18 mesi, riflettendo un'economia afflitta dalla debole domanda interna e lasciando spazio a un ulteriore allentamento della politica della banca centrale.

L'indice dei prezzi al consumo (CPI) è aumentato del 2,5% rispetto allo stesso mese dell'anno prima, secondo quanto rilevato dal National Bureau of Statistics (NBS) e si confronta con il +2,7% di luglio ed il +2,8% stimato dal consensus.

L'indice dei prezzi alla produzione (PPI) è cresciuto del 2,3%, sempre in agosto, segnando il ritmo più lento da febbraio 2021, e risulta decisamente inferiore al +4,2% di luglio ed al +3,1% atteso dagli analisti, a causa del calo dei prezzi dell'energia e delle materie prime.


L'inflazione core, che esclude la volatilità dei prezzi alimentari ed energetici, è aumentato dello 0,8%, in linea con il mese precedente. Su base mensile, l'indice è sceso dello 0,1% da luglio.

Su mese, i prezzi alla produzione sono calati dell'1,2% ad agosto contro il -2,3% di luglio.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.