Facebook Pixel
Lunedì 30 Gennaio 2023, ore 00.02
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Wall Street cauta. Focus su trimestrali

Gli investitori scommettono su una Fed meno aggressiva alla luce degli ultimi dati economici

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Prevale la cautela a Wall Street, con l'attenzione degli investitori che resta concentrata sempre sulle banche centrali che scommettono su una Fed meno aggressiva alla luce degli ultimi dati economici.

Nel frattempo, gli addetti ai lavori guardano anche alla stagione delle trimestrali negli Stati Uniti ormai entrata nel vivo che darà un quadro più chiaro dello stato dell'economia statunitense. Tra i conti in agenda oggi, il bilancio più atteso è quello di Microsoft che sarà pubblicato dopo la chiusura dei mercati.

Tra gli indici statunitensi, il Dow Jones continua la seduta con un leggero calo dello 0,59%; sulla stessa linea, in lieve calo l'S&P-500, che continua la giornata sotto la parità a 3.999 punti. Leggermente negativo il Nasdaq 100 (-0,39%); con analoga direzione, in lieve ribasso l'S&P 100 (-0,47%).

Forte nervosismo e perdite generalizzate nell'S&P 500 su tutti i settori, senza esclusione alcuna.



Tra le migliori Blue Chip
del Dow Jones, Intel (+3,59%), Salesforce, (+3,05%), Apple (+2,35%) e Walgreens Boots Alliance, (+2,20%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Procter & Gamble, che prosegue le contrattazioni a -1,34%.

Andamento cauto per Verizon Communication, che mostra una performance pari a -0,92%.

Tentenna Amgen, con un modesto ribasso dello 0,86%.

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Lucid Group, (+12,79%), Advanced Micro Devices (+9,22%), Marvell Technology, (+8,28%) e Tesla Motors (+7,74%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Astrazeneca, che prosegue le contrattazioni a -2,23%.

Sotto pressione Atlassian, che accusa un calo del 2,01%.

Giornata fiacca per Dexcom,, che segna un calo dell'1,35%.

Piccola perdita per Exelon, che scambia con un -1,23%.

Tra gli appuntamenti macroeconomici che avranno la maggiore influenza sull'andamento dei mercati USA:

Martedì 24/01/2023
15:45 USA: PMI composito (preced. 45 punti)
15:45 USA: PMI manifatturiero (atteso 46 punti; preced. 46,2 punti)
15:45 USA: PMI servizi (atteso 45 punti; preced. 44,7 punti)

Mercoledì 25/01/2023
16:30 USA: Scorte petrolio, settimanale (atteso -593K barili; preced. 8,41 Mln barili)

Giovedì 26/01/2023
14:30 USA: PIL, trimestrale (atteso 2,6%; preced. 3,2%).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.