Facebook Pixel
Milano 17:35
34.467,67 +0,02%
Nasdaq 18:33
18.850,82 +0,78%
Dow Jones 18:33
39.424 -0,62%
Londra 17:35
8.339,23 -0,37%
Francoforte 17:35
18.691,32 +0,06%

Energia, in Italia la conferenza mondiale sul solare termico a concentrazione

Economia
Energia, in Italia la conferenza mondiale sul solare termico a concentrazione
(Teleborsa) - L'Italia ospiterà l’edizione 2024 della SolarPACES Conference, l’evento mondiale di riferimento per le tecnologie del solare termico a concentrazione che torna in Europa dopo oltre un decennio di edizioni ospitate negli altri quattro continenti. La notizia è stata resa pubblica durante la sessione finale dell’edizione 2023 che si è svolta a Sydney, in Australia. ENEA rappresenta l’Italia all’interno del Comitato Esecutivo del Programma di Collaborazione Tecnologica (TCP) e coordinerà l’organizzazione dell’evento.

La conferenza, in cui ogni anno vengono presentati i principali risultati della ricerca e lo stato di avanzamento dei progetti commerciali, viene organizzata nell’ambito dell’omonimo TCP dell’Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA), a cui l’Italia aderisce fin dalla sua istituzione.

“Si tratta di un risultato prestigioso per il nostro paese, che, a partire dalle prime attività pionieristiche sul tema del solare termico a concentrazione, avviate proprio da ENEA all’inizio degli anni 2000, ha visto crescere una comunità di stakeholder nazionali molto attiva nel campo della ricerca a livello internazionale e nello sviluppo di impianti commerciali altamente innovativi”, sottolinea Walter Gaggioli, responsabile della Divisione ENEA di Solare Termico, termodinamico e smart network. “La conferenza - aggiunge - arriva in Italia nel momento migliore per consolidare le competenze nazionali sul tema: il primo impianto commerciale CSP a sali fusi da 5 MW con 15 ore di accumulo è recentemente entrato in funzione in Sicilia e un secondo verrà completato nei primi mesi del prossimo anno”.

I sistemi solari termici a concentrazione si propongono come una tecnologia a supporto della transizione energetica di diversi settori produttivi, grazie alla loro possibile integrazione con accumuli di lunga durata.

“La conferenza sarà una vetrina di primo piano per le eccellenze nazionali del mondo della ricerca e dell’industria e costituirà un momento fondamentale per consolidare la rete italiana degli stakeholder del settore, che, dopo lo scioglimento nel 2019 dell’associazione nazionale per l’energia solare termodinamica (ANEST), ha recentemente ripreso a incontrarsi in occasione di una serie di eventi promossi da ENEA”, conclude Gaggioli.

Come tappa di avvicinamento alla Conferenza, il 23 gennaio 2024 a Roma si terrà un nuovo incontro pubblico della rete italiana degli stakeholder del settore, nell’ambito delle attività del progetto 1.9 - Solare Termodinamico della Ricerca Sistema Elettrico, finanziato dal Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica.
Condividi
```