Facebook Pixel
Milano 19-giu
33.220,31 0,00%
Nasdaq 18-giu
19.908,86 0,00%
Dow Jones 18-giu
38.834,86 +0,15%
Londra 19-giu
8.205,11 0,00%
Francoforte 19-giu
18.067,91 -0,35%

Debole il mercato americano, occhi ai dati sull'inflazione

Commento, Finanza
Debole il mercato americano, occhi ai dati sull'inflazione
(Teleborsa) - Seduta debole a Wall Street, con gli investitori che monitorano i dati macroeconomici per avere indicazioni sulla salute dell'economia e sull'andamento dell'inflazione. Prima dell'apertura del mercato, il Dipartimento del Commercio ha comunicato che nel quarto trimestre del 2023 l'economia statunitense è cresciuta a un ritmo leggermente più lento rispetto a quanto previsto in precedenza: il PIL è salito del 3,2% su base annua, 0,1 punti percentuali rispetto alla stima iniziale.

Sul fronte dell'inflazione, i Personal Consumption Expenditure (PCE) Prices sono aumentati dell'1,8% (2,1% nella lettura core che esclude alimentari ed energia), 0,1 punti percentuali in più rispetto alla stima iniziale.

Tra le altre indicazioni arrivate c'è il fatto che le scorte di magazzino negli Stati Uniti sono scese, contro attese di un aumento, nel mese di gennaio; ancora in calo le domande di mutuo settimanali.

Domani saranno rilasciati gli importanti dati sulle spese personali e i redditi personali, insieme al PCE price index, noto anche come deflatore PCE, un indicatore dell'aumento medio dei prezzi per tutti i consumi personali nazionali.

Per quanto riguarda le società che hanno diffuso la trimestrale prima della campanella, Novavax ha detto di prevedere ricavi piatti o in calo nel 2024, mentre Royal Bank of Canada ha comunicato che l'utile del primo trimestre è salito a 3,6 miliardi di dollari. Ieri sera, Beyond Meat ha dichiarato che aumenterà i prezzi dei prodotti e ridurrà drasticamente i costi, eBay ha comunicato risultati trimestrali sopra le aspettative, Bumble ha previsto entrate deludenti per il primo trimestre.

Guardando ai principali indici del listino USA, il Dow Jones lima lo 0,56%, continuando sulla scia ribassista rappresentata da tre cali consecutivi, in essere da lunedì scorso; sulla stessa linea, in lieve calo l'S&P-500, che continua la giornata sotto la parità a 5.064 punti. In frazionale calo il Nasdaq 100 (-0,46%); sulla stessa linea, poco sotto la parità l'S&P 100 (-0,31%).
Condividi
```