Martedì 15 Giugno 2021, ore 08.08
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Inflazione, Uva pubblica e Volpi private

Sussidi pubblici generosi ma temporanei si scaricano sui prezzi

Guido Salerno Aletta
Guido Salerno Aletta
Editorialista dell'Agenzia Teleborsa
1 2 3 »

Tutto si tiene.

In America, ad aprile, l'inflazione è arrivata al 4,2%: un livello eccezionalmente alto, che nessuno si aspettava rispetto al 2,6% del mese di marzo.

Nell'ultima settimana di aprile, il totale di coloro che hanno ricevuto aiuti statali e federali, compresi quelli per l'emergenza Covid-19, è aumentato di 696.152 unità rispetto a quella precedente, arrivando ad un totale di 16.855.264 persone.

Sempre ad aprile, il tasso di disoccupazione negli Usa è addirittura cresciuto, arrivando al 6,1% della popolazione rispetto al 6% del mese di marzo, mentre ci si attendeva un calo al 5,8%. La crescita dell'occupazione americana è stata deludente: sono stati rilevati appena 266 mila nuovi contratti di lavoro, mentre se ne attendevano 925 mila in più rispetto a marzo, quando si era registrato un incremento di ben 770 mila unità.



Il livello delle retribuzioni medie orarie nel settore privato è salito velocemente: a fronte di un +0,3% su base annua, rispetto all'aprile del 2020, c'è stato un +0,7% rispetto al precedente mese di marzo, quando invece le retribuzioni erano calate dello 0,1% rispetto a febbraio. La retribuzione media oraria è salita a 35,00 dollari dai 34,90 di marzo. La media di ore settimanali lavorate è salita a 35 da 34,9. C'è una evidente tensione sul mercato del lavoro che comporta un aumento delle ore medie lavorate settimanali e della retribuzione oraria media.
1 2 3 »
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.