Facebook Pixel
Sabato 27 Novembre 2021, ore 01.31
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

NADEF 2021: vera Conversione o solito Bluff?

Dopo il rigore forsennato, si cresce a debito e senza tanti investimenti

Guido Salerno Aletta
Guido Salerno Aletta
Editorialista dell'Agenzia Teleborsa
« 1 2 3 4

La dinamica degli investimenti è praticamente tutta lasciata in mano ai fondi europei, che praticamente sostituiscono quelli interni: nel 2021, la spesa per investimenti fissi lordi sarà pari al 2,9% del PIL (ricordiamo ancora una volta che era pari al 3,7% nel 2009!), di cui lo 0,4% deriva dal RRF; nel 2022, sarà pari al 3,1% del PIL, di cui lo 0,9% deriva dal RRF; nel 2023 sarà del 3,3% del PIL, di cui l'1,1% deriva dal RRF e nel 2024 sarà del 3,4% del PIL, di cui l'1,6% deriva dal RRF.


Nonostante le chiacchiere, le lodi sperticate e le fanfare, gli enormi investimenti pubblici di cui tanto si parla e che dovrebbero sostenere la ripresa non ci sono proprio.

La crescita prevista dalla NADEF 2021 si fonda:
  • sull'aumento strutturale del deficit di bilancio;
  • sul fatto che non ci sarà più il drenaggio di risorse fiscali per pagare gli interessi, visto che il saldo primario sarà sempre negativo;
  • sulla riduzione del peso degli interessi sul PIL, pari ad un punto percentuale in meno tra il 2019 ed il 2024.

NADEF 2021: vera Conversione o solito Bluff?

Dopo il rigore forsennato si cresce a debito e senza tanti investimenti

(Foto: © David Carillet/123RF)
« 1 2 3 4
Altri Editoriali
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.