Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Venerdì 20 Ottobre 2017, ore 03.45
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Rapporto OCSE, Bellanova: Importante il riconoscimento delle azioni di sistema varate dal Governo

"Un percorso che deve continuare con la stessa determinazione che lo ha caratterizzato finora", ha spiegato la viceministro allo Sviluppo Economico, Teresa Bellanova commentando le valutazioni e le indicazioni emerse stamane nel corso della presentazione del volume "OECD National Skills Strategy Diagnostic Report - Italy"

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - “E’ importante la valutazione positiva che oggi viene dall'OCSE sulle azioni di sistema varate in questi anni dal Governo per ridurre divari territoriali, aggredire criticità strutturali, promuovere occupazione e sviluppo ben consapevoli della centralità delle competenze e della formazione”, così la viceministro allo Sviluppo Economico Teresa Bellanova commenta le valutazioni e le indicazioni emerse stamane nel corso della presentazione del volume "OECD National Skills Strategy Diagnostic Report - Italy".

“Di queste politiche messe in campo con tenacia e determinazione”, prosegue Bellanova, “Riforma del lavoro e centralità del Mezzogiorno sono senza tema di smentita assi indiscutibili. Non a caso abbiamo affermato più e più volte la necessità di una strategia di crescita a trazione meridionale, nella consapevolezza che aggredire divari e criticità fosse importante per l’intero sistema-paese.

Oggi l’Ocse certifica che l’impegno profuso contribuirà a ridurre il divario non con l’ottica clientelare, delle mance e del risarcimento ma facendo leva sulle eccellenze meridionali, sull'innovazione e sulle competenze.

Un percorso che deve continuare con la stessa determinazione che lo ha caratterizzato finora, ad iniziare dalle misure in Legge di Bilancio e dall'attuazione puntuale del Decreto Mezzogiorno. Non un euro dovrà andare sprecato, e per questo è necessario che anche il sistema economico nel suo insieme sappia e voglia rispondere nel migliore dei modi alle opportunità e alle occasioni che abbiamo messo in campo. Sarà questo, anche, a fare la differenza”.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.