Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Sabato 21 Ottobre 2017, ore 23.12
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Ristrutturazioni: nei piani di quasi 3 milioni di italiani

Fondamentale il ruolo degli incentivi fiscali, in particolare per quanto riguarda le ristrutturazioni edili e il risparmio energetico

Economia, Energia, Sostenibilità ·
(Teleborsa) - Sono quasi 2.800.000 i proprietari di immobili intenzionati ad effettuare nei prossimi 12 mesi un intervento di manutenzione sulla propria abitazione. Lo svela un'analisi di Confartigianato, sottolineando come il settore delle costruzioni prevede una crescita importante degli investimenti per la manutenzione della propria abitazione. Stime confermate anche da Habitissimo sulla base dei preventivi raccolti in tema di edilizia, ristrutturazioni e servizi attraverso un network di 94.000 professionisti della costruzione, ristrutturazione, traslochi, architettura e molto altro.

LA SPINTA DEGLI INCENTIVI - Fondamentale il ruolo degli incentivi fiscali, ritenuti indispensabili per rilanciare le imprese del settore, in particolare per quanto riguarda le ristrutturazioni edili e il risparmio energetico. L’analisi di Confartigianato rivela infatti che, tra ottobre 2010 e luglio 2017, le famiglie italiane hanno speso 169,1 miliardi per ristrutturare casa e per renderla più efficiente dal punto di vista energetico, con una media di 24,7 miliardi l’anno. E i dati di Habitissimo lo confermano: in svariate città della penisola sono più che raddoppiate le richieste di interventi per la casa in diversi settori. Basti pensare che solo nella prima metà del 2017, le richieste di preventivi al portale per i lavori dedicati alla casa hanno superato del 20% quelle di tutto il 2016 (83.496 del 2016 rispetto a 71.445 della prima metà del 2017).

In crescita soprattutto la richiesta di incentivi per gli interventi di risparmio ed efficienza energetica: con un aumento del 21,5% del numero di domande rispetto al 2015, sono state presentate l’anno scorso 408.032 richieste, per una spesa complessiva di 3,4 miliardi.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.