Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. X
Martedì 20 Febbraio 2018, ore 05.05
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Calenda, con obbligo etichetta per riso e pasta l’Italia gioca in attacco

Lo ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo Economico merito all'entrata in vigore dei decreti firmati insieme al Ministro Maurizio Martina

Economia ·
(Teleborsa) - "Importante partenza oggi dell'obbligo di indicazione dell'origine della materia prima in etichetta per il riso e per la pasta. E' una buona notizia per agricoltori, aziende e consumatori". E' quanto ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda in merito all'entrata in vigore dei decreti firmati insieme al Ministro Maurizio Martina con cui diventa obbligatoria l'etichetta di origine che permette di conoscere l'origine del grano impiegato nella pasta e del riso.

Con questa disposizione si mette fine all'inganno dei prodotti importati, spacciati per nazionali, in una situazione in cui un pacco di pasta su tre è fatto con grano straniero, come pure un pacco di riso su quattro senza che questo fosse fino ad ora indicato in etichetta, come sottolineato da Coldiretti.

"L'industria italiana deve giocare in attacco la partita della qualità e della trasparenza. Su questi valori si fonderà sempre di più la competitività del Made in Italy", ha concluso Calenda.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.