Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 19 Dicembre 2018, ore 15.42
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Deutsche Bank fuori dall'indice Euro Stoxx 50. Via anche Saint Gobain e E.On

La banca tedesca accusa il colpo della perdita di capitalizzazione che si è ridotta attorno ai 20 miliardi

Finanza ·
(Teleborsa) - Deutsche Bank fuori dall'indice Euro Stoxx 50, il paniere che comprende le cinquanta società più capitalizzate quotate in UE.

Il motivo? Il crollo delle quotazioni del titolo, che è arrivato a valere meno di 10 euro, con una perdita da inizio anno superiore al 38%. La capitalizzazione si è ridotta a 20 miliardi di euro.

La notizia choc è stata annunciata da Stoxx Ltd, la consociata di Deutsche Boerse che si occupa dell'elaborazione e gestione degli indici pan-europei. L'uscita del titolo dal paniere avverrà il prossimo 24 settembre alla consueta revisione trimestrale (scadenze tecniche).

A determinare il tracollo delle azioni hanno concorso le preoccupazioni sullo stato di salute del colosso bancario tedesco, al centro di un vasto piano di ristrutturazione. A questo proposito, Deutsche bank, apprendendo della sua esclusione dall'indice Euro Stoxx 50, ha dichiarato che "il processo di ristrutturazione e la strategia di recupero della redditività non verranno influenzati", affermando "siamo convinti che il piano consentirà un recupero della valutazione di mercato e capitalizzazione della banca".

Nell'indice Euro Stoxx 50 vi sono le società europee più capitalizzate, suddivise in nove settori, ma le banche sono sette, inclusa l'italiana Intesa Sanpaolo. In realtà, la revisione dell'indice non colpisce solo Deutsche Bank, che rappresenta solo il caso più eclatante e sorprendente. Coinvolte anche la compagnia di costruzioni Saint Gobain e l'energetica E.On. Subentreranno al posto di queste tre la holding del lusso Kering, la chimica Linde e la spagnola Amadeus.

Oggi sulle borse europee predominano le vendite, ma Deutsche bank non reagisce troppo male e mostra una limatura dello 0,13%. Peggio fa Saint Gobain con una perdita dell'1,16% ed E.On dell'1,96%.


Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.