Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 27 Maggio 2019, ore 01.53
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Mercati europei in stand-by. Riflettori su colloqui USA - Cina

Nessuna variazione significativa per il listino milanese, con il FTSE MIB che si attesta sui valori della vigilia a 18.840 punti

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Si muove all'insegna della prudenza la seduta delle principali borse europee, dopo il finale positivo delle borse asiatiche sul balzo di Wall Street di venerdì scorso per i sorprendenti dati sul mercato del lavoro. A rasserenare l'umore degli investitori anche le dichiarazioni del numero uno della Fed, Jerome Powell, che ha promesso "pazienza" e "flessibilità" sui tassi.

Riflettori puntati sull'incontro delle delegazioni USA - Cina sui dazi, su un possibile alleggerimento delle tensioni commerciali tra i due paesi che rischiano di minare la crescita globale.

Lieve aumento per l'Euro / Dollaro USA, che mostra un rialzo dello 0,36%. Seduta positiva per l'oro, che avanza a 1.291,9 dollari l'oncia. Sessione euforica per il greggio, con il petrolio (Light Sweet Crude Oil) che mostra un balzo dell'1,90%.

Consolida i livelli della vigilia lo spread, attestandosi a +265 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona al 2,86%.

Tra le principali Borse europee guadagno moderato per Francoforte, che avanza dello 0,21%, piccoli passi in avanti per Londra, che segna un incremento marginale dello 0,21%, giornata moderatamente positiva per Parigi, che sale di un frazionale +0,25%.

Nessuna variazione significativa per il listino milanese, con il FTSE MIB che si attesta sui valori della vigilia a 18.840 punti; sulla stessa linea il FTSE Italia All-Share, che rimane a 20.736 punti. In frazionale progresso il FTSE Italia Mid Cap (+0,41%), come il FTSE Italia Star (0,4%).

In luce sul listino milanese i comparti tecnologia (+2,97%), viaggi e intrattenimento (+1,68%) e materie prime (+0,72%). In fondo alla classifica telecomunicazioni (-0,65%) e assicurativo (-0,55%).

Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, denaro su Saipem, che registra un rialzo dell'1,83%.

Bene Juventus, che vanta un progresso dell'1,01%.

Buona performance per STMicroelectronics, che cresce dell'1,01%.

Seduta al rialzo per Ferrari, che riflette un moderato aumento dello 0,89%.

Le peggiori performance, invece, si registrano su Pirelli, che registra una flessione dell'1,93%.

Sottotono Telecom Italia che mostra una limatura dello 0,95%.

Dimessa Diasorin, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Fiacca Recordati, che mostra un piccolo decremento dello 0,70%.

Tra i protagonisti del FTSE MidCap, OVS (+2,19%), Falck Renewables (+2,02%), Danieli (+1,92%) e Brunello Cucinelli (+1,81%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su CIR -1,79%.

Spicca la prestazione negativa di Aeroporto di Bologna, che scende dell'1,25%.

Discesa modesta per FILA, che cede un piccolo -0,99%.

Pensosa IREN, con un calo frazionale dello 0,64%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.