Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 18 Giugno 2019, ore 23.14
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Piazza Affari in rally fa meglio del resto d'Europa

Leonardo e i titoli bancari spingono in avanti il Listino milanese. Le altre borse del Vecchio Continente mostrano più prudenza sulla scia delle nuove incertezze legate alla Brexit

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Giornata positiva per Piazza Affari, che fa ancora meglio della buona performance degli euro listini, concentrati sugli ultimi sviluppi legati alla Brexit. Nel voto di ieri sera la Camera dei Comuni del Regno Unito ha bocciato l'uscita di Londra dall'Unione Europea senza accordo. La deadline per l'uscita è fissata per ora al 29 marzo.

Sostanzialmente stabile l'Euro / Dollaro USA, che continua la sessione sui livelli della vigilia e si ferma a 1,132. Giornata negativa per l'oro, che continua la seduta a 1.299 dollari l'oncia, in calo dello 0,77%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un guadagno frazionale dello 0,48%.

Scende lo spread, attestandosi a +244 punti base, con un calo di 6 punti base, mentre il BTP decennale riporta un rendimento del 2,52%.

Tra gli indici di Eurolandia giornata positiva per Francoforte, che sale dello 0,42%. Londra, riflette un moderato aumento dello 0,39%. In luce Parigi, con un ampio progresso dello 0,70%. Segno più per il listino italiano, con il FTSE MIB in aumento dello 0,82%.

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti chimico (+2,06%), beni industriali (+1,27%) e bancario (+1,27%).

Tra i best performers di Milano, in evidenza Leonardo (+9,06%) sulla scia dei risultati 2018 e delle stime.

Denaro sulle banche: Banco BPM (+4,17%), BPER (+2,84%) e UBI Banca (+2,18%).

I più forti ribassi, invece, si verificano su Juventus, che continua la seduta con -3,20% su prese di profitto dopo i recenti rialzi.

In cima alla classifica dei titoli a media capitalizzazione di Milano, Aquafil (+2,71%), Piovan (+2,60%), Credito Valtellinese (+2,45%) e Mediaset (+2,42%). I più forti ribassi, invece, si verificano su Maire Tecnimont, che continua la seduta con -3,73%.

Preda dei venditori De' Longhi, con un decremento dell'1,97%.

Si concentrano le vendite su Piaggio, che soffre un calo dell'1,67%.

Vendite su Carel Industries, che registra un ribasso dell'1,35%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.