Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 23 Maggio 2019, ore 16.42
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Scontro USA-Cina, Trump mette al bando Huawei

La replica del colosso cinese: "Danneggerà imprese e consumatori"

Economia, Scienza e tecnologia ·
(Teleborsa) - Esplode la tensione tra Usa e Cina, dopo la decisione del Presidente americano Donald Trump di vietare l'acquisto di apparecchiature Huawei e Zte da parte di società di telecomunicazione americane.

IL VETO DEL TYCOON - Per Washington, infatti, le attività di Huawei rappresentano un rischio per la sicurezza nazionale e, in virtù di questo, il big cinese e 70 delle sue affiliate sono finite nella Entity List americana.

L'iscrizione di Huawei nella Entity List del Bureau of Industry and Security (Bis) comporta che le società americane avranno bisogno di un'apposita licenza per vendere o trasferire tecnologia a Huawei. Tra le società americane fornitrici del gruppo cinese ci sono Intel, Qualcomm, Micron, Seagate, Western Digital e Broadcom.


DECISIONE DANNEGGERA' IMPRESE E CONSUMATORI - Il divieto di operare negli Usa finirà per danneggiare imprese e consumatori frenando gli sforzi per sviluppare il 5G. Non tarda ad arrivare la replica dell'azienda cinese che ovviamente rispedisce le accuse al mittente e definisce "irragionevoli" "le restrizioni" imposte dagli Stati Uniti.

"Limitare Huawei non renderà gli Usa più sicuri o più forti, ma servirà solo a limitare gli Usa ad alternative inferiori, ma più costose, lasciando in ritardo il Paese nella distribuzione del 5G", oltre a creare "altre gravi questioni legali". "Huawei è un impareggiabile leader nel 5G", lo standard di ultima generazione delle tlc integrate. "Siamo pronti e desiderosi di misurarci con il Governo americano su effettive misure per assicurare la sicurezza dei prodotti", si legge in una nota ufficiale rilasciata dalla compagnia di Shenzhen.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.