Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Sabato 22 Febbraio 2020, ore 01.44
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Istat, a maggio crescono gli occupati: disoccupazione al 9,9%

Occupazione ai massimi storici, cala la disoccupazione su base mensile e tendenziale; il tasso di occupazione sale al 59,0%

Economia ·
(Teleborsa) - Buone notizie sul fronte lavoro. A dirlo sono i dati Istat che, dopo una sostanziale stabilità registrata ad aprile, ha visto nel mese di maggio una crescita nel numero di occupati, con una stima rispetto al mese precedente del +0,3%, per un totale di +67 mila unità.

In crescita anche il tasso di occupazione che sale al 59,0% (+0,1 punti percentuali). Per l'istituto di statistica, l'aumento è tale da portare la stima degli occupati oltre i livelli massimi storici, sia in termini assoluti sia come incidenza sulla popolazione.

In particolare, gli occupati sono aumentati tra gli uomini (+66 mila), mentre risultano sostanzialmente stabili le donne; riguardo alle fasce d'età, stabili i 15-24enni, in calo i 35-49enni (-34 mila), mentre sono in crescita le altre classi di età, soprattutto gli ultracinquantenni (+88 mila).

Sulla tipologia di contratti, si registra un aumento crescita sia degli indipendenti (+28 mila) sia dei dipendenti, permanenti e a termine (+39 mila nel complesso); da notare come i dipendenti superano per la prima volta il livello di 18 milioni di unità.

In contemporanea, l'Istat ha registrato un calo tra le persone in cerca di occupazione (-1,9%, pari a -51 mila); diminuisce anche il tasso di disoccupazione, fermo al 9,9% con 0,2% punti percentuali in meno.

Stabile la stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni che a maggio vede una diminuzione tra gli uomini (-29 mila) e una crescita tra le donne (+33 mila), con un tasso di inattività invariato al 34,3% per il quarto mese consecutivo.

La crescita dell'occupazione e il calo della disoccupazione registrati su base mensile vengono confermati nel confronto trimestrale e tendenziale.

Nel trimestre marzo-maggio 2019 l'occupazione ha visto una crescita rilevante rispetto ai tre mesi precedenti del +0,5%, pari a +125 mila) per entrambi i generi e con un aumento degli indipendenti (+0,5%, +27 mila) e dei dipendenti permanenti (+0,6%, +96mila).

A ciò segue, nel trimestre, un ampio calo delle persone in cerca di occupazione (-3,7%, pari a -100 mila) e degli inattivi tra i 15 e i 64 anni (-0,3%, -37 mila).

Anche su base annua, il dato dell'occupazione è in crescita dello +0,4%, pari a +92 mila unità: l'aumento riguarda entrambe le componenti di genere, i 15-24enni (+43 mila) e soprattutto gli ultracinquantenni (+300 mila) mentre sono in calo le fasce di età centrali.

Nei dodici mesi, alla crescita degli occupati si accompagna un notevole calo dei disoccupati (-6,9%, pari a -192 mila unità) e una sostanziale stabilità degli inattivi tra i 15 e i 64 anni.

Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.