Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Domenica 22 Settembre 2019, ore 17.11
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Lega, la Cassazione conferma la confisca di 49 milioni

Prescritti i reati di truffa per Umberto Bossi e l'ex tesoriere Francesco Belsito, annullate le confische dei beni personali ma non quelli per il partito

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - La Cassazione conferma la confisca di 49 milioni di euro per la Lega in merito all'inchiesta sul finanziamento illecito avvenuto tra il 2008 e il 2010 quando il Carroccio falsificò rendiconti e bilancio per ottenere i rimborsi elettorali.

I giudici hanno stabilito la prescrizione del reato di truffa per Umberto Bossi e l'ex tesoriere Francesco Belsito: per quest'ultimo però rimane la condanna per appropriazione indebita con la rideterminazione della pena in Appello. Annullate anche le confische dei beni personali di Bossi e Belsito, ma non quelle del partito.

"Sono anni che vanno avanti con questi 49 milioni, a me non cambia niente. Non mi cambia la vita", ha commentato l'attuale leader e ministro dell'Interno, Matteo Salvini.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.