Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 17 Ottobre 2019, ore 14.55
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Fed, Powell allontana la recessione e rassicura: "Sosterremo la crescita"

Il numero uno della Federal Reserve è tornato a parlare nel giorno in cui è arrivato via twitter l'ennesimo attacco targato Donald Trump

Economia ·
(Teleborsa) - Fari puntati su Jerome Powell, numero uno della Federal Reserve che è tornato a parlare da Zurigo nel giorno in cui è arrivato via twitter l'ennesimo attacco targato Donald Trump: "La Fed dovrebbe tagliare i tassi di interesse. Li hanno alzati troppo presto e ridotti troppo tardi. Dove ho trovato questo Jerome?", ha scritto.

Powell, senza scendere nel campo delle polemiche, rassicura sulla tenuta dell'economia americana - che "continua a registrare buone performance e l'outlook è favorevole", pur essendoci "rischi significativi" - e ribadisce la volontà dell'istituto centrale di sostenerne la crescita, mandando un messaggio piuttosto chiaro: "La Fed non prevede una recessione".

Parole che precedono il silenzio prima delle riunioni di politica monetaria della Banca centrale che sembrano, però, mettere ancora la Fed sulla strada che porta a possibili ulteriori stimoli. Prossima riunione in programma il prossimo 17-18 settembre, una settimana dopo quella - attesissima - della Bce.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.