Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 23 Settembre 2019, ore 19.38
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Tutti positivi i mercati del Vecchio Continente

A Piazza Affari, il FTSE MIB continua la giornata con un aumento dello 0,72%, a 22.027 punti

Commento, Finanza ·
(Teleborsa) - Acquisti diffusi sui listini azionari europei, con il FTSE MIB che mette a segno la stessa performance positiva del Vecchio Continente. Gli investitori attendono con ansia le riunioni delle banche centrali, sperando in nuovi stimoli all'economia. Domani sarà la volta della BCE e la settimana prossima della Fed e della Banca Centrale del Giappone.

Seduta in frazionale ribasso per l'Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,18%. Lieve aumento per l'oro, che mostra un rialzo dello 0,35%. Segno più per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), in aumento dello 0,80%.

Sulla parità lo spread, che rimane a quota +157 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all'1,03%.

Tra gli indici di Eurolandia sostenuta Francoforte, con un discreto guadagno dello 0,83%, buoni spunti su Londra, che mostra un ampio vantaggio dell'1,01%, performance modesta per Parigi, che mostra un moderato rialzo dello 0,42%.

A Piazza Affari, il FTSE MIB continua la giornata con un aumento dello 0,72%, a 22.027 punti; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share in aumento dello 0,73%. Sale il FTSE Italia Mid Cap (+0,85%), come il FTSE Italia Star (1,0%).

Tecnologia (+2,84%), costruzioni (+2,33%) e beni per la casa (+1,72%) in buona luce sul listino milanese.

Nel listino, i settori utility (-0,64%) e chimico (-0,50%) sono tra i più venduti.

Tra i best performers di Milano, in evidenza STMicroelectronics (+3,19%), Buzzi Unicem (+2,87%), Prysmian (+2,71%) e CNH Industrial (+2,24%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Italgas, che prosegue le contrattazioni a -0,89%.

Contrazione moderata per A2A, che soffre un calo dello 0,71%.

Sottotono Terna che mostra una limatura dello 0,69%.

Deludente Enel, che si adagia poco sotto i livelli della vigilia.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Technogym (+5,77%) dopo la semestrale, Banca Ifis (+3,38%), Credito Valtellinese (+2,67%) e Mondadori (+2,56%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su De' Longhi, che prosegue le contrattazioni a -1,10%.

Fiacca Sias, che mostra un piccolo decremento dello 0,99%.

Discesa modesta per SOL, che cede un piccolo -0,74%.

Pensosa ASTM, con un calo frazionale dello 0,65%.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.