Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Martedì 12 Novembre 2019, ore 21.55
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Su contanti e Quota 100 si apre la spaccatura. M5S e Iv pronti a darsi battaglia in Parlamento

I parlamentari di Italia Viva stanno già lavorando a emendamenti a cancellare del tutto la norma

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - Arriva la legge di Bilancio e ricominciano le divergenze nella maggioranza. La questione si apre con una certa violenza sul tetto al contante a 2 mila euro al 2020 (che dovrebbe scendere a 1000 l'anno successivo).

Nel M5S, la speranza è che la soglia venga abbassata almeno a 1500 euro, accompagnata da una sorta di cashback che premi sia il prestatore d'opera che il destinatario del servizio che paga in moneta elettronica. Italia viva potrebbe rivelarsi un'alleata preziosa sul contante: il suo obiettivo è mantenere il tetto a 3 mila così come deciso a suo tempo dal Governo guidato da Matteo Renzi.

In Aula si potrebbe però sfociare in una dura discussione che sta già spaccando la triplice alleanza, soprattutto se alle discussioni sul contante ci si aggiunge la distanza invalicabile su Quota 100. Alle Camere Matteo Renzi non ha intenzione di mollare, giudicando la riforma voluta da Matteo Salvini iniqua nei confronti dei giovani. I parlamentari di Italia Viva stanno già lavorando a emendamenti tesi a cancellare del tutto la norma.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.