Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 12 Dicembre 2019, ore 17.02
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Unicredit, requisiti MREL al 10,67% del TLOF da giugno 2022

Ricevuto aggiornamento da Comitato di Risoluzione Unico e Banca d'Italia

Finanza ·
(Teleborsa) - Unicredit ha ricevuto dal Comitato di Risoluzione Unico e da Banca d'Italia la decisione aggiornata sulla determinazione del requisito minimo di fondi propri e passività ammissibili (MREL), che sostituisce la precedente comunicata a maggio 2018.

Lo fa sapere la stessa banca di Piazza Gae Aulenti sottolineando che l'istituto di credito "deve rispettare un requisito MREL su base consolidata pari a 10,67 per cento delle passività totali e dei fondi propri totali (TLOF), di cui 8,29 per cento per mezzo di strumenti subordinati considerando una esenzione del 2,5 per cento delle attività ponderate per il rischio (RWA), che deve essere raggiunto entro il 30 giugno 2022 e rispettato in ogni momento a partire da tale data".

Il 10,67 per cento di TLOF, che corrisponde al 25,18 per cento degli RWA al 31 dicembre 2017, considera il requisito SREP Pillar 2 (P2) 2017 al 2 per cento degli RWA.

Il requisito MREL, rettificato per la riduzione del requisito P2 da 2 per cento a 1,75 per cento degli RWA sulla base dell’ultimo SREP, è già considerato nell'ambito del 2020-23 Multi Year Funding Plan di Gruppo.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.