Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Lunedì 24 Febbraio 2020, ore 21.44
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Alitalia, primo incontro tra Leogrande e sindacati

Presente all'incontro il dg Zeni, per Anpac e Anpav "bene il clima condiviso"

Economia ·
(Teleborsa) - Si è concluso il primo incontro tra il nuovo commissario straordinario di Alitalia, Giuseppe Leogrande, il direttore generale Giancarlo Zeni, e i sindacati di categoria.

Il vertice, che si è tenuto nel quartier generale della compagnia a Fiumicino, è stato definito un "primo incontro informale e interlocutorio", dal segretario nazionale della Filt Cgil Fabrizio Cuscito.

"Abbiamo in particolare espresso - riferisce il segretario nazionale della Filt - la nostra preoccupazione sulla scadenza del leasing di alcuni aerei che, se non rinnovato, può avere preoccupanti conseguenze sull'occupazione e sui ricavi della compagnia. Inoltre abbiamo fatto notare la gravità della situazione conseguente al mancato finanziamento per l'anno in corso del Fondo di settore del trasporto aereo che può avere anche conseguenze sugli ammortizzatori sociali di cui usufruiscono attualmente oltre 1000 addetti della compagnia".

"Bene la volontà di proseguire con un clima condiviso", hanno aggiunto Anpac e Anpav in una nota. "Durante l'incontro, programmato per affrontare in termini operativi alcuni temi considerati preliminari ed imprescindibili per impostare il rilancio della compagnia (proroga Cigs, finanziamento Fondo di Settore, Cartelle Esattoriali ricevute dal Personale Navigante) è stata molto apprezzata la volontà del Commissario di voler proseguire in un clima condiviso e concertativo con le rappresentanze sindacali anche rispetto alle scelte che il Vettore dovrà necessariamente operare nel prossimo futuro in ordine alla riorganizzazione aziendale, network ed alleanze".

"Concordiamo con il Commissario la definizione di un obiettivo primario il rilancio, definitivo, di Alitalia anche nell'ottica della salvaguardia dei posti di lavoro degli oltre 11.000 dipendenti - aggiungono Anpac e Anpav -. Nei prossimi giorni verranno programmati ulteriori incontri: la struttura commissariale affidata al DG Zeni sta proseguendo il lavoro di approfondimento e analisi della 'macchina Alitalia' con l'obiettivo di portarla quanto prima fuori dall'Amministrazione Straordinaria, verso la definizione di un assetto societario tale da consentire di pianificare interventi sulla flotta che, allo stato attuale, risulterebbero impraticabili".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.