Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Mercoledì 19 Febbraio 2020, ore 09.19
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Deragliamento Frecciarossa: indagata anche RFI

Oggi i funerali del macchinista Giuseppe Cicciù, deceduto insieme al collega Mario Dicuonzo

Economia, Trasporti ·
(Teleborsa) - Oltre ai 5 operai, anche RFI, è indagata per il deragliamento del Frecciarossa AV 9595 Milano Centrale-Salerno avvenuto lo scorso 6 febbraio alle 5.34 del mattino, nel territorio di Ospitaletto Lodigiano (Lodi) che ha provocato due vittime - i macchinisti Mario Di Cuonzo e Giuseppe Cicciù e 31 feriti. Lo rende noto la Procura di Lodi spiegando che RFI è indagata sulla base della legge sulla responsabilità amministrativa degli enti.

I periti scelti dovranno ora svolgere accertamenti irripetibili sul luogo dell'incidente per poi redigere, a fine lavoro, una relazione sulla dinamica del deragliamento del treno.

Si terranno oggi pomeriggio nella chiesa San Giuseppe a Cologno Monzese, dove risiedeva con la sua famiglia, i funerali di Giuseppe Cicciù, il macchinista del Fracciarossa, calabrese d’origine, che ha perso la vita, insieme al collega, nell’incidente ferroviario dello scorso 6 febbraio. Si svolgeranno, invece, domani a Pioltello le esequie di Mario Dicuonzo, il collega morto a meno di tre mesi dalla pensione.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.