Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 2 Aprile 2020, ore 08.32
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

B.F., CdA dà via libera al bilancio e nuovo piano incentivazione

Finanza ·
(Teleborsa) - Il Consiglio di Amministrazione di B.F., presieduto da Rossella Locatelli, ha approvato il Bilancio al 31 dicembre 2019, la Relazione sul governo societario e gli assetti proprietari, la Relazione sulla politica di remunerazione e sui compensi corrisposti ed ha deliberato in merito ai requisiti di indipendenza di alcuni Amministratori.

Verificato il livello di conseguimento degli obiettivi di performance previsti dal piano di incentivazione di lungo termine denominato “LTIP 2017-2019”, il Consiglio nella seduta odierna ha approvato l’assegnazione gratuita di 419.154 azioni di BF – su un totale di massime n. 459.167 azioni BF assegnabili in virtù di tale piano - in favore di alcune figure chiave della Società, tra cui Federico Vecchioni, Amministratore Delegato della Società, cui sono state assegnate 285.268 azioni. Il CdA ha poi approvato di sottoporre all’assemblea un nuovo piano di incentivazione a lungo termine, denominato “LTIP 2020-2022”, avente ad oggetto l’assegnazione di Phantom Share, riservato all’Amministratore Delegato e a taluni dirigenti della Società.

Quanto al bilancio del Gruppo, il valore della produzione ammonta a 96,8 milioni euro, rispetto ai 78,6 milioni del 2018. Il risultato netto è pari a 0,8 milioni di euro contro un risultato netto di 0,1 milioni del 2018.

Rispetto all'epidemia di Covid-19, il Gruppo fa sapere che gli stabilimenti stanno operando regolarmente, ma non è possibile al momento comprendere se il fenomeno verrà riassorbito integralmente al cessare della diffusione del virus o se potrà produrre effetti negativi permanenti sull’economia del Paese e del settore agricolo nello specifico. D’altro canto gli Amministratori ritengono che le condizioni finanziarie in cui versa allo stato attuale il Gruppo, il quale ha anche beneficiato di recenti aumenti di capitale, non ne mettano in discussione la solvibilità nel breve periodo ed anzi garantiscano maggiore autonomia per prendere i provvedimenti che si riterranno necessari al fine di preservare il raggiungimento degli obiettivi prefissati.


(Foto: Joao Marcelo on Unsplash)
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.