Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Giovedì 4 Giugno 2020, ore 04.28
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Coronavirus, Alpitour: a proprie spese volo B787-9 Neos da Cina a Spagna per aiuti sanitari

Trasportate da Shanghai Pudong a Madrid Barajas 2,5 milioni di mascherine protettive grazie alla disponibilità finanziaria offerta dal Gruppo turistico italiano

Economia, Salute e benessere, Trasporti ·
(Teleborsa) - Operazione Alpitour con Boeing 787-9 di Neos Air per trasferire dalla Cina alla Spagna forniture mediche per contrastare il dilagare del coronavirus. L'iniziativa della storica società italiana specializzata nel turismo organizzato fondata a Cuneo nel 1947 è stata condotta attraverso la sua controllata iberica Jumbo Tours Group utilizzando un velivolo appartenente a una compagnia aerea del proprio Gruppo. L'aereo utilizzato è il B787-9 Dreamliner matricola EI-NEO, battezzato "Spirit of Italy", il primo dei 4 nuovi bireattori intercontinentali della flotta ricevuto a Milano Malpensa il 18 dicembre 2017.

Neos Air S.p.a. è una compagnia aerea italiana per attività charter fondata il 22 giugno 2001 a Roma e attualmente con sede a Somma Lombarda, provincia di Varese. Dal gennaio è 2004 totalmente di proprietà del Gruppo Alpitour, con hub principale all'aeroporto di Malpensa e secondario nello scalo di Verona Villafranca. Lupo Rattazzi è il Presidente della compagnia, Carlo Stradiotti il CEO.

Il volo umanitario di Neos organizzato da Alpitour proveniente dalla Cina è atterrato in Spagna, aeroporto di Madrid Barajas, con a bordo un carico di circa 2,5 milioni di mascherine di protezione sanitaria. Il materiale è stato subito messo a disposizione del Ministero della salute spagnolo.

"L'aereo è partito dall'aeroporto di Shanghai Pudong - ha precisato Gabriele Burgio, Presidente e Ad di Alpitour - con un carico di diverse tonnellate di materiale medico. L'intera operazione di trasporto è sostenuta dal Gruppo Alpitour. Il volo è stato possibile grazie all'esperienza di Neos, che dispone delle autorizzazioni necessarie per operare in Cina, poiché ha già compiuto voli umanitari nelle ultime settimane per l'Italia, in collaborazione con il nostro Ministero degli Esteri, la Protezione civile e l'Ambasciata italiana in Cina".

"Il nostro Gruppo - ha sottolineato ancora Burgio - ha messo a disposizione le sue risorse, assumendosi il costo di questo primo volo per la solidarietà e il rispetto che nutriamo per la Spagna, un Paese con il quale abbiamo mantenuto una stretta relazione da oltre 45 anni. In Spagna c'è anche un numero importante di nostri principali partner commerciali, principalmente società alberghiere e servizi turistici".

"Dall'inizio della crisi sanitaria - ha aggiunto Gines Martinez Cerdan, CEO di Jumbo Tours - Neos ha svolto un forte lavoro umanitario in Italia: sia per il rimpatrio di oltre 20mila cittadini italiani, sia per operare voli che hanno portato forniture mediche. Di fronte a questa complicata situazione che sta colpendo anche la Spagna, abbiamo compiuto questo passo, mettendo a disposizione la nostra esperienza e la capacità logistica. L'obiettivo è aiutare, al meglio delle nostre capacità, il recupero della Spagna e del suo settore turistico".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.