Teleborsa utilizza cookie, anche di terze parti, e tecnologie simili per gestire, migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizzare e gestire i cookie, consulta la nostra Informativa sui cookie.
Chiudendo questa notifica dichiari di aver preso visione e di ACCETTARE LA PRIVACY E I COOKIE DI TELEBORSA.

 
Venerdì 5 Giugno 2020, ore 10.48
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

USA, imprese sempre più pessimiste nel distretto di Philadelphia

Crolla a -43,1 punti

Economia, Macroeconomia ·
(Teleborsa) - Segnali di ulteriore debolezza giungono dall'attività del settore manifatturiero nell'area di Philadelphia, negli Stati Uniti, dove c'è un indebolimento delle aspettative delle aziende.

Nel mese di maggio, infatti, l'indice relativo all'attività manifatturiera del distretto Fed di Philadelphia (Philly FED) è crollato a -43,1 punti dai -56,6 di aprile. Le attese degli analisti erano invece per un calo maggiore ovvero fino a 41,5 punti.

Va detto che un indice superiore allo zero indica che all'interno del distretto di Philadelphia ci sono nel settore manifatturiero più imprese ottimiste che pessimiste.

Fra le componenti dell'indice, quello dei nuovi ordini ha sofferto di più, scivolando a -25,7 punti da -70,9 punti. Anche quello sull'occupazione si è indebolito a -15,3 punti da -46,7 mentre quello sulla spesa per gli investimenti (capex) risale a 15,20 da 12,40. Migliorano anche le condizioni degli affari a 49,7 da 43.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.