Giovedì 22 Ottobre 2020, ore 11.33
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Banca Generali, la parità di genere è in primo piano

Indagine dell'istituto tedesco Qualità e Finanza: in Italia è tra le migliori società per l'uguaglianza tra i due sessi

Economia ·
(Teleborsa) - Banca Generali al vertice nel mondo finanziario anche per parità di genere. Secondo l'ultima indagine condotta dall'istituto tedesco qualità e finanza, intitolata "Italy's Best Employers for Women", nel Belpaese la banca private fa parte del gruppo di 51 imprese che ottengono punteggio pieno. In particolare è nel settore finanziario che Banca Generali spicca ottenendo 100 punti su 100, il punteggio massimo piazzandosi sul gradino più alto del podio davanti a Borsa Italiana e Banca d'Italia.

LA PROVA DEL WEB - La classifica, alla sua prima edizione, premia i 200 migliori datori di lavoro per le donne in Italia e per stilarla, l'Istituto tedesco qualità e finanza ha considerato oltre 2.000 fra le più importanti aziende, utilizzando un innovativo metodo di "ascolto" del web. Dipendenti e consumatori utilizzano, infatti, sempre più spesso i social per esprimere le proprie opinioni che restituiscono un quadro molto preciso delle condizioni di lavoro all'interno di ogni singola impresa. Si tratta di una modalità più approfondita e affidabile della tradizionale intervista telefonica: grazie ai suoi software, l'Istituto ha infatti raccolto 2,5 milioni di citazioni su 45 argomenti diversi. Partendo da questo materiale grezzo è stata poi utilizzata l'intelligenza artificiale per controllare ogni frammento di testo e capire se il tono in cui è scritto è positivo, negativo oppure neutro.

I dati rilevati sono quindi stati suddivisi in tre macro-aree di ricerca: cultura d'impresa, pari opportunità e carriera. Nella prima area sono incluse tematiche quali "smart working", "flessibilità dell'orario di lavoro", "clima lavorativo e correttezza del responsabile"; nella seconda "la parità di diritti per le donne", "quote femminili", "divario di retribuzione" e "opportunità di avanzamento per le donne"; nella terza infine "la promozione della formazione", "le prospettive di lavoro" e "il percorso professionale".

Insomma per Banca Generali, anche la prova del web, certifica la medaglia d'oro della parità di genere.



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.