Domenica 20 Giugno 2021, ore 05.02
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

BCE conferma tassi ai minimi e accelerazione acquisti Piano PEPP

Finanza ·
(Teleborsa) - La BCE ha confermato l’orientamento molto accomodante della sua politica monetaria, confermando tassi d'interesse ai minimi storici e Piano anti pandemico (PEPP), da condurre in modo estremamente flessibile e con un'accelerazione degli acquisti rispetto ai primi mesi dell'anno. Confermati anche gli altri strumenti: il Piano QE da 20 miliardi necessario ad rafforzare l'impatto della politica die tassi e le aste OMT.



Più nello specifico il tasso di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali è stato confermato a zero, quello sulle operazioni di rifinanziamento marginale allo 0,25% e quello sui depositi a -0,50% e su tale livello resteranno "finché non vedrà le prospettive di inflazione convergere saldamente su un livello sufficientemente prossimo ma inferiore al 2% nel suo orizzonte di proiezione e tale convergenza non si rifletterà in maniera coerente nelle dinamiche dell’inflazione di fondo.

Il Consiglio direttivo continuerà anche a condurre gli acquisti "in maniera flessibile" nell’ambito del Programma di acquisto per l’emergenza pandemica (PEPP), che ha una dotazione finanziaria totale di 1.850 miliardi di euro e durerà fino a a marzo 2022 e, in ogni caso, finché non riterrà conclusa la fase critica legata al coronavirus. L'Eurotower si attende che in questo trimestre gli acquisti nell’ambito del PEPP proseguano a un ritmo significativamente più elevato rispetto ai primi mesi dell’anno.

Gli acquisti netti nell’ambito del Programma di acquisto di attività (PAA) proseguiranno a un ritmo mensile di 20 miliardi di euro "finché necessario a rafforzare l’impatto di accomodamento dei suoi tassi di riferimento" e prevede che gli acquisti termineranno poco prima che inizierà a innalzare i tassi di riferimento della BCE".

Infine, il Consiglio direttivo continuerà a fornire abbondante liquidità attraverso le sue operazioni di rifinanziamento, che svolgono un ruolo cruciale nel sostenere il credito bancario alle imprese e alle famiglie. In particolare, l’ultima operazione della terza serie di operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine (OMRLT-III) ha registrato un volume elevato dei fondi erogati.

Il board di dice "pronto ad adeguare tutti i suoi strumenti, ove opportuno, per assicurare che l’inflazione si avvicini stabilmente al livello perseguito, in linea con il suo impegno alla simmetria".

L'attenzione è ora puntata sulla Presidente della BCE Christine Lagarde, che illustrerà i motivi di tali decisioni nella consueta conferenza stampa delle ore 14.30.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.