Lunedì 10 Maggio 2021, ore 06.42
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Covid, Vaccini: la Danimarca ha escluso Johnson&Johnson dal programma di vaccinazione

L'autorità sanitaria danese teme il rischio di coaguli. Intanto in Gran Bretagna superata la soglia delle 50 milioni di dosi somministrate.

Economia, Salute e benessere ·
(Teleborsa) - La Danimarca ha escluso il vaccino Johnson & Johnson dal suo programma di vaccinazione anti-Covid. A motivare la decisione le preoccupazioni per dei gravi effetti collaterali legati alla formazione di coaguli di sangue. "L'Autorità sanitaria danese ha concluso che i vantaggi dell'utilizzo del vaccino Covid-19 di Johnson & Johnson non superano il rischio di causare il possibile effetto avverso in coloro che ricevono il vaccino", si legge in una nota della stessa autorità. L'OMS e l'EMA, al contrario, hanno entrambi autorizzato il vaccino.





Va avanti nel frattempo la corsa del Regno Unito nella campagna di vaccinazione. "Grazie allo straordinario sforzo di ciascuno – ha scritto il premier Boris Johnson sul suo profilo Twitter – sono ora 50 milioni le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate alle persone in tutto il Regno Unito". Nessuno scatto in avanti però nella ripresa dei viaggi turistici all'estero dal Regno Unito. Per il 17 maggio maggio è prevista qualche nuova apertura, "ma non credo che la gente di questo Paese voglia vedere un afflusso di malattie da ovunque altrove, e certamente non lo voglio io", ha dichiarato il primo ministro britannico ai giornalisti a margine di una visita a Hartlepool, in Inghilterra, in vista delle elezioni locali di giovedì 6 maggio.

Nel frattempo, un gruppo di deputati bipartisan (conservatori e laburisti) ha invocato il rinvio di ogni alleggerimento sui viaggi all'estero: sia per ragioni di sicurezza sanitaria legate alle varianti, sia per favorire il turismo interno.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.