Facebook Pixel
Venerdì 19 Agosto 2022, ore 19.02
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Erdogan a Putin: pronti a ospitare incontro Kiev-Mosca-ONU

Giornalista francese ucciso a Severodonetsk.

Economia ·
(Teleborsa) - Il Presidente russo Vladimir Putin e il Presidente turco Recep Tayyip Erdogan hanno avuto un colloquio telefonico per discutere della situazione in Ucraina. Lo rende noto l'ufficio del presidente turco, come riporta la Tass precisando anche che la Turchia è pronta a organizzare un incontro tra la Russia, l'Ucraina e l'Onu a Istanbul, secondo quanto ha detto Erdogan a Putin e anche a partecipare a un potenziale meccanismo di osservazione in Ucraina nel caso in cui Mosca e Kiev raggiungessero un accordo su questo.





Intanto, gli Usa fanno sapere che non invieranno a Kiev sistemi missilistici (a medio raggio) che possano raggiungere il territorio russo: lo ha detto il presidente Joe Biden. Nei giorni scorsi la Cnn aveva riportato che la Casa Bianca stava preparando un nuovo pacchetto di aiuti militari che avrebbe incluso anche sistemi di missili a medio/lungo raggio. Si tratta del Multiple Launch Rocket System (MLRS) e dell'High Mobility Artillery Rocket System, noto anche come HIMARS, una versione più leggera del primo ma capace di sparare lo stesso tipo di munizioni. Entrambi i sistemi possono lanciare da veicoli mobili raffiche di razzi sino a 300 chilometri contro bersagli terrestri. Ben oltre quindi gli obici Howitzers forniti finora, che hanno una gittata massima di 25 chilometri, e dei missili anti-tank Javelin o di quelli antiaereo Stinger.

Il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitri Medvedev giudica "ragionevole" la decisione del presidente Usa Joe Biden di non fornire all'Ucraina missili a medio raggio in grado di raggiungere la Russia. Lo riporta la Tass. In caso di attacchi alle sue città, la Russia, aggiunge Medvedev, colpirebbe i centri "decisionali criminali", alcuni dei quali sono "ben lontani da Kiev".

Prosegue intanto l'offensiva russa nell'est dell'Ucraina . Un giornalista francese è stato ucciso dopo che un'auto è stata colpita vicino a Severodonetsk. Lo ha fatto sapere il governatore regionale di Lugansk, Serhiy Gaidai, come riporta il Guardian. "Oggi il nostro veicolo blindato di evacuazione - ha detto Gaidai - stava andando a prelevare 10 persone dalla zona ed è finito sotto il fuoco nemico. Le schegge delle granate hanno perforato la corazza dell'auto, una ferita mortale al collo è stata ricevuta da un giornalista francese accreditato che stava realizzando un servizio sull'evacuazione, un poliziotto di pattuglia è stato salvato da un elmetto".
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.