Facebook Pixel
Venerdì 19 Agosto 2022, ore 16.12
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

INPS, commercianti in crescita nel 2021

Economia ·
(Teleborsa) - I commercianti iscritti nel 2021 sono 2.105.401, in lieve crescita rispetto al 2020 (+0,2%) e in diminuzione rispetto al 2019 (-1,9%). E' quanto rileva l'osservatorio dell'Inps sul lavoro autonomo.





Tra i commercianti prevalgono i lavoratori maschi, che nel 2021 costituiscono il 65,3% dei lavoratori, percentuale in lieve aumento nel corso del tempo. Analizzando il numero di iscritti dal 2012 ad oggi, si deduce che l'andamento dei lavoratori e' stabile, tra il 2012 e il 2013, decresce di circa mezzo punto percentuale tra il 2013 e il 2015, di circa un punto percentuale tra il 2015 e il 2018, ancora di circa mezzo punto percentuale, dal 2018 al 2019 e di quasi due punti percentuali dal 2019 al 2020 (-1,9%). Solo nel 2021 si riscontra una lieve ripresa dello 0,2%.

La distribuzione per sesso e qualifica nell'anno 2021 mette in evidenza una sostanziale prevalenza dei maschi tra i titolari con 1.307.145 iscritti (67,3%), mentre a prevalere tra i collaboratori con 95.841 iscritti sono le femmine (58,3%). Tra i 50 e i 59 anni di età si concentrano la maggior parte dei commercianti (29,5%), il 25,8% ha un'età compresa tra i 40 e i 49 anni e il 21,5% ha dai 60 anni in poi.

La regione in Italia con il maggior numero di commercianti è la Lombardia con 321.144 iscritti, pari al 15,3% del totale, seguita dalla Campania (10,2%), dal Lazio (9,6%), dal Veneto (8,2%), dall' Emilia-Romagna (7,7%) e dal Piemonte (7,6%).
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.