Facebook Pixel
Mercoledì 5 Ottobre 2022, ore 03.55
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

USA, richieste di mutui settimanali ai minimi da 22 anni

Economia, Macroeconomia ·
(Teleborsa) - Crollano le domande di mutuo negli Stati Uniti nella settimana al 15 luglio. L'indice che misura il volume delle domande di mutuo ipotecario registra un decremento del 6,3%, dopo il -1,7% della settimana precedente. L'indice relativo alle richieste di rifinanziamento è sceso del 4,3%, mentre quello relativo alle nuove domande segna un decremento del 7,3%.

Lo rende noto la Mortgage Bankers Associations (MBA), indicando che i tassi sui mutui trentennali sono saliti al 5,82% dal 5,74% della settimana precedente.

"Le richieste di mutuo sono diminuite per la terza settimana consecutiva, raggiungendo il livello più basso dal 2000. Allo stesso modo, con la maggior parte dei tassi ipotecari di oltre due punti percentuali in più rispetto a un anno fa, la domanda di rifinanziamenti continua a precipitare, con anche l'indice di rifinanziamento dell'MBA che scende a un minimo di 22 anni", ha affermato Joel Kan, Vice President Associate di Economic and Industry Forecasting di MBA.

"L'attività di acquisto è diminuita sia per i prestiti convenzionali che per quelli governativi, poiché l'indebolimento delle prospettive economiche, l'elevata inflazione e le persistenti difficoltà di accessibilità stanno influenzando la domanda degli acquirenti - ha aggiunto - Il calo delle recenti richieste di acquisto è in linea con il rallentamento dell'attività di costruzione di case a causa della riduzione del traffico degli acquirenti e della continua carenza di materiale da costruzione e dei costi più elevati".



Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.