Facebook Pixel
Giovedì 8 Dicembre 2022, ore 16.28
Azioni Milano
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

Prove di Governo, Meloni incontra Salvini: nodo incarichi

Nota congiunta di Fdi e Lega al termine del vertice: "Unità di intenti". Ma secondo ricostruzioni ufficiose il leader della Lega non ne vuole sapere di rinunciare al Ministero degli Interni

Economia, Politica ·
(Teleborsa) - La candidata in pectore alla Presidenza del Consiglio, Giorgia Meloni è al lavoro sulla squadra di governo e ha incontrato a Montecitorio il leader della Lega Matteo Salvini per fare il punto. Un colloquio durato circa un'ora dal quale emerge la voglia di "grande collaborazione e unità di intenti".




"Entrambi i leader - si legge in una nota diffusa al termine del faccia a faccia - hanno espresso soddisfazione per la fiducia data dagli italiani alla coalizione e hanno ribadito il grande senso di responsabilità che questo risultato comporta. Meloni e Salvini hanno fatto il punto della situazione e delle priorità e urgenze all'ordine del giorno del governo e del Parlamento, anche alla luce della complessa situazione che l'Italia sta vivendo".

"Non si è parlato né oggi e né in questi giorni di nomi, incarichi, attribuzioni di deleghe né separazioni di ministeri e sono prive di fondamento retroscena di stampa su presunti veti, così come le notizie già smentite da P.Chigi su un 'patto' Meloni-Draghi", hanno sottolineato fonti di Fdi in una nota riferendosi all'incontro ricordando il post della Meloni su Fb in cui aveva scritto 'Trovo surreale che certa stampa inventi di sana pianta miei virgolettati, pubblicando ricostruzioni del tutto arbitrarie. Si mettano l'anima in pace: il centrodestra unito ha vinto le elezioni ed è pronto a governare".

Nel frattempo, come da copione, impazza il toto nomi. Si parla dell'attuale vertice del Dis Elisabetta Belloni agli Esteri, del braccio destro di Berlusconi Licia Ronzulli alla Scuola o alla Salute. Antonio Tajani il più gettonato: c'è chi lo dà alla Farnesina, chi come presidente della Camera o alla guida della Difesa. E ancora: sui giornali il nome di Giulia Bongiorno compare sia per la Giustizia, sia per la P.A, mentre, sempre alla Salute, si ipotizza Letizia Moratti. Ma è evidente che in questa sorta di gioco di società di 'trova la casella giusta' non si saprà nulla di veramente certo fino all'ultimo.

Tra i rumors del Transatlantico, si darebbe fuori dalla compagine ministeriale Salvini per il quale invece la leader di FdI potrebbe ritagliare un ruolo da vicepremier, in tandem con il 'jolly' Tajani.

Secondo molti, obiettivo della Meloni è rendere "inattaccabile" la squadra da ogni critica esterna.
Commenti
Nessun commento presente.
Per inserire stili HTML nel commento seleziona una parola o una frase e fai click sull'icona corrispondente.